Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 2 Gennaio 2016

Le cose si mettono sempre peggio per Bill Cosby, e finalmente, ad essere ascoltata è la voce di una fra le tantissime donne che sostengono di essere state stuprate dall'attore

Bill Cosby

Le cose si mettono sempre peggio per Bill Cosby, e finalmente, ad essere ascoltata è la voce di una fra le tantissime donne che sostengono di essere state stuprate dall'attore. Trattasi di Andrea Constand, la quale sostiene di aver subito una violenza sessuale nel 2004, quando lei era solo una giovane studentessa di 19 anni. Chiaramente, l'ex papà de I Robinson ha negato l'accaduto, affermando di essere solamente un inguaribile donnaiolo, ma non certamente uno stupratore. Per liberarsi delle accuse, però, stavolta dovrà convincere un tribunale della Pennsylvania. 

Cosby ha ammesso di aver invitato la ragazza quella fatidica sera di 12 anni fa, di aver preparato una super cena a lume di candele e di aver poi consumato un rapporto sessuale consenziente. Secondo la Constand, però, l'uomo avrebbe in verità messo una droga nella sua bibita, approfittandosi poi del suo stato sedato e confusionale: insomma, uno stupro in tutto e per tutto. Già allora la ragazza denunciò l'accaduto alle forze dell'ordine, ma il caso fu chiuso qualche mese dopo per mancanza di prove incriminanti. Ora, con tutta la pressione mediatica, un giudice federale ha deciso di riaprire il caso per indagare nuovamente.

[Leggi anche: Le donne stuprate da Bill Cosby unite in copertina del New York Times]

Insomma, Cosby rimane bloccato nell'occhio del ciclone. Le donne che lo accusano di violenza sessuale sono decine e decine, tra cui ex colleghe, attrici, modelle, o anche personalità estranee all'industria dello spettacolo. Ha dichiarato a proposito il presidente Obama qualche mese fa: “Se tu dai una sostanza stupefacente ad una donna, o un uomo, per poi fare sesso con quella persona senza il suo consenso, allora è stupro. E penso che questo paese, ogni paese civilizzato, non dovrebbe avere tolleranza verso lo stupro”.

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box