Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 7 Aprile 2014

Dopo il successo di Monster con Rihanna, il nuovo singolo di Eminem - Headlights - vanta la regia di Spike Lee, uno dei registi più vicini alla cultura underground e hip hop degli ultimi trent'anni

Spike Lee ed Eminem

A Spike Lee l'onere di girare il nuovo videoclip estratto dal fortunatissimo The Marshall Mathers LP 2, che tradurrà in immagini le liriche di Headlights, singolo in cui Eminem fa la pace con la madre Debbie dopo più di dieci anni di insulti e querele reciproche. La notizia arriva direttamente da un post su Instagram del rapper di Detroit, ritratto a fianco del regista afroamericano con il commento "Spike came out to The D for the Headlights video... Coming soon." Il video seguirà quello - di ottima fattura - di Monster, precedente (e quarto) singolo dell'album che, a partire dal titolo, suggerisce un ideale ritorno all'alba del millennio, presentandosi appunto come sequel dell'indimenticato The Marshall Mathers LP, pubblicato nel 2000.

Superfluo precisare il doppio filo che lega Spike Lee alla cultura hip hop. A film come Fa' la cosa giusta e Jungle fever si sono alternati infatti i videoclip di colonne portanti del rap come Fight the Power dei Public Enemy e Hip Hop Hooray di Naughty by Nature, pezzi che hanno lasciato il segno nell'immaginario underground. La collaborazione odierna con Slim Shady non lascia trasparire particolari per ora, ma il rapper promette notizie ai fan al più presto.

 "Ma, you're still beautiful to me because you're my mom (...) I love you, Debbie Mathers." Così recita uno dei versi, forse davvero l'ideale chiusura della faida con la mamma, che toccò il suo apice macabro nel singolo Cleanin' out my closet, accompagnato dal videoclip nel quale Eminem seppelliva idealmente Debbie e il suo ricordo una volta per sempre. A proposito di video, ecco un Behind The Scenes di Monster che va a rivelare qualche particolare dell'ultimo videoclip girato con Rihanna.

 
 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box