Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Marzo 2016

Cina: a poche settimane dalla sua uscita, "Kung Fu Panda 3" ha guadagnato oltre 900 milioni di yuan, aka 149 milioni di dollari, diventando ufficialmente il cartone animato più proficuo nella storia del paese

Kung Fu Panda 3

Ormai lo sappiamo: per garantirsi veramente un successo soddisfacente, non basta più conquistare i botteghini hollywoodiani, bensì quelli cinesi. Negli ultimi tempi, infatti, la grande nazione asiatica ha ormai strappato il record agli States come maggior fatturato nelle sale: una cosa, questa, che sta decisamente cambiando la politica delle varie major, sempre più intenzionate a insidiarsi nell'Impero Celeste.

L'ultimo successone nei box-office di Pechino, Shanghai e dintorni? Kung Fu Panda 3, nuovo capitolo della saga animata targata Dreamworks. Diretto da Alessandro Carloni e Jennifer Yuh, in  poche settimane il sequel ha guadagnato oltre 900 milioni di yuan, aka 149 milioni di dollari, diventando ufficialmente il cartone animato più proficuo nella storia del paese. Il record precedente apparteneva a Monkey King: Hero is Back di Tian Xiaopeng, che raggiunse la cifra di 144 milioni di dollari. 

Kung Fu Panda 3 rappresenta la prima opera della neonata divisione asiatica della Dreamworks, la cui intenzione è quella di diventare “un principale produttore di contenuti per la Cina”. Ha dichiarato un rappresentante della compagnia, James Fong: “Siamo molto eccitati per l'accoglienza calorosa della nostra versione mandarina del film. Kung Fu Panda 3 dà al nostro studio la fiducia di continuare a sviluppare e produrre i nostri contenuti originali, che inizieremo a condividere nell'imminente futuro. Per la Oriental Dreamworks, le cose sono appena iniziate”.

[Leggi anche: Il report 2014 dell'industria cinematografica globale conferma la Cina come leader]

Per fare un paragone più chiaro, nelle sale del Nord America il ricavato di Kung Fu Panda 3 si è fermato a 128.5 milioni di dollari: anche stavolta, quindi, la Cina ha confermato la sua supremazia come luogo di massimo guadagno.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista