Ritratto di Maria Giorgia Vitale
Autore Maria Giorgia Vitale :: 28 Agosto 2014

Tornano dietro la macchina da presa Fabrizio Nucci e Nicola Rovito, due giovani registi calabresi per un nuovo lungometraggio, "Scale Model"

una scena di "Scale Model"

Scale Model è stato curato personalmente in ogni minimo dettaglio dai due registi: dalla sceneggiatura alla fotografia, dal montaggio alla regia.

Scale Model è un noir ambientato nelle montagne del Vergassano, durante la primavera 1998 e racconta di due anziani coniugi barbaramente assassinati in casa loro. Una sola mano dietro quel gesto. Rea confessa degli omicidi, la 24enne Eva Molli, figlia della coppia uccisa. Nell’arco dei 16 anni di carcerazione della donna, Guido Fermi - psichiatra e personaggio tv alla ribalta - si affida il compito di indagare pubblicamente le motivazioni dietro quel gesto. E decide di farlo mediante il suo show del sabato sera, “Psiche & Delitti”. Ora che Eva ha terminato di scontare la sua pena e si accinge a ritornare nell’unico posto che conosce, il ridente paesino di montagna che ospita la casa familiare teatro del terribile fatto di sangue, i destini della donna e di Fermi dovranno inesorabilmente incrociarsi ancora. Per un’ultima volta.

Scale Model, il cui primo ciak è stato battuto il 26 marzo, è stato girato tra Cosenza, Lorica, Lamezia Terme e Roma. Il cast è formato dagli attori Emilia Brandi (alias Eva Molli) e Giovanni Turco (alias Guido Fermi). Negli altri ruoli principali: Paolo Mauro, Stefania De Cola, Francesco Aiello, Elio Giacobini, Dario De Luca, Saverio La Ruina, Gianni Pellegrino. La colonna sonora originale è stata composta dai musicisti Mirko Onofrio (Brunori SAS, Red Basica) e Stefano Amato (Brunori SAS) e dal chitarrista Aldo D’Orrico. Il film è stato prodotto dalla Open Fieds Production, casa di produzione cinematografica indipendente a cui fanno capo i due registi e co-prodotto da Giuseppe Rovito e Annapaola La Rosa.

Realizzato grazie al sito di crowdfunding Eppela e sponsor istituzionali e privati, Scale Model vuole essere, a detta dei registi, una lente sul territorio grazie alle diverse proiezioni che verranno organizzate su tutto il territorio nazionale ed alla partecipazione a diversi importanti festival di settore, anche internazionali.

Nucci e Rovito restano indipendenti ma non sono più esordienti. Infatti, proprio lo scorso anno realizzarono Goodbye Mr President, un lungometraggio autoprodotto sulla politica e la corruzione annessa. Tra gli attori, figura anche Dario Brunori, cantante della Brunori Sas. Il primo film è stato interessante e ben fatto, soprattutto se si pensa che tutti (ma proprio tutti) hanno lavorato gratuitamente. Del secondo cosa aspettarsi? Siamo fiduciosi perchè i due registi sono in gamba, quindi non vediamo l'ora di vederlo!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box