Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 15 Agosto 2015

Il grande William Friedkin tornerà presto al cinema con l'adattamento di "L'inverno di Frankie Machine", romanzo scritto da Don Winslow nel 2006 e pubblicato in Italia da Einaudi

William Friedkin

Ottime nuove: il grande William Friedkin, autore di pellicole come L'esorcista, Il braccio violento della legge e Killer Joe, si appresta a tornare dietro la macchina da presa per dirigere un adattamento di The Winter of Frankie Machine (L'inverno di Frankie Machine), romanzo scritto da Don Winslow nel 2006. Al centro della narrazione, un imprenditore 62enne di San Diego la cui vita sembra scorrere nella più abituale routine, finché un inaspettato visitatore dal passato bussa alla sua porta: infatti, l'uomo è in verità un ex membro della mafia californiana, il cui boss, adesso, esige un favore da parte sua.

Inizialmente, a dirigere la trasposizione doveva essere Martin Scorsese, prima di passare il progetto a Michael Mann e, ora, a Friedkin. Winslow non potrebbe essere più contento, dato che tra le opere che hanno formato la sua carriera, figura proprio Il braccio violento della legge. Ha rivelato il cineasta che la sua intenzione sarebbe di girare la pellicola in maniera low-budget e sporca, stando sotto i 15 milioni di dollari: di certo, nessuno saprebbe farlo meglio di lui, e basti pensare che l'evocativo Killer Joe fu realizzato con “soli” 11 milioni. 

E per quanto riguarda l'attore a cui toccherà vestire i panni del protagonista Frankie Machine? Friedkin ha alcune preferenze, a iniziare da Walton Goggins, il Venus Van Dam della serie tv cult Sons of Anarchy: “Sarebbe credibile nel ruolo - spiega il regista in un'intervista a Deadline - Potrebbe anche non avere 60 anni, ma ha vissuto, lo puoi vedere dalla sua faccia”. Prosegue: “Anche Matthew McConaughey potrebbe farlo. Se me lo chiedesse, gli direi di sì in un secondo”.

[Leggi anche: Wes Anderson, Joel Coen e William Friedkin ospiti alla Festa del Cinema di Roma 2015]

In attesa di ulteriori sviluppi, ricordiamo che prossimamente l'autore dovrebbe dirigere anche la trasposizione televisiva del suo Vivere e morire a Los Angeles, mentre per HBO avrebbe in cantiere un biopic sull'attrice hollywoodiana Mae West, musa di Leo McCarey e Douglas Fairbanks.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box