Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 20 Giugno 2015

Tempo d'estate, e dunque di cinema all'aperto. L'AriAnteo Chiostro dell'Incoronata, però, fa le cose ancor più in grande, presentando non uno bensì due schermi in cui tuffarsi durante queste serate di caldo, il tutto con audio in cuffia wireless

AriAnteo Chiostro

È decisamente estate, e se non l'hanno già fatto, molte sale si avvieranno alla chiusura estiva o alla trasformazione in un'arena all'aperto, luogo privilegiato dei cinefili accaniti fumatori che non riescono proprio a stare lontano dal grande schermo nonostante il richiamo della spiaggia. La novità, ques'anno, arriva con l'apertura dell'AriAnteo Chiostro dell'Incoronata, che si presenta come “la prima multisala all'aperto in Italia”, vantando non uno bensì due "sale" in cui vedere pellicole.

Situato a Milano, e più precisamente al chiostro della Chiesa di Santa Maria dell'Incoronata, il luogo riserverà due “cortili” per le proiezioni, uno da 330 e l'altro da 282 posti. Non avranno più da lamentarsi nemmeno coloro che solitamente evitano i cinema all'aperto per via dei rumori ambientali parecchio disturbanti, tra aerei che passano in cielo o uccelli del malaugurio, dato che l'AriAnteo sarà dotato di un sistema audio stereo in cuffia wireless, che garantisce una totale immersione nel film. 

La doppia sala permetterà poi di variare ulteriormente la programmazione, in modo da accontentare ogni tipo di spettatore, dal cinefilo più legato al cinema d'essai a chi invece vorrebbe solamente divertirsi davanti ad un bel film tra pop corn e coca cola. Una cosa, questa, confermata fin dal giorno d'apertura il 1° luglio, che vedrà la proiezione, da una parte, della commedia Se dio vuole di Edoardo Falcone (con Marco Giallini e Alessandro Gassman), e dall'altra de Il sale della terra, documentario su Sebastião Salgado firmato da Wim Wenders.

Come d'usanza, successivamente l'AriAnteo proporrà al pubblico non solo i più noti titoli della stagione, ma anche alcune ghiotte anteprime. Tra queste, Taxi Teheran di Jafar Panahi, Orso d'oro al Festival di Berlino, dove ha battuto le ultime opere di Pablo Larraìn, Peter Greenaway, Terrence Malick e Werner Herzog. Ecco poi Giovani si diventa di Noah Baumbach, che vede un ricco cast che comprende Ben Stiller, Naomi Watts, Adam Driver e Amanda Seyfried. 

[Leggi anche: Le sale cinematografiche più particolari e stilose del mondo]

Oltre al Chiostro dell'Incoronata, ricordiamo che saranno attive anche le monosale di AriAnteo dell'Arena Civica e l'AriAnteo di Porta Genova. Per tenervi aggiornato ecco il programma dei film.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box