Ritratto di Enrico Bulleri
Autore Enrico Bulleri :: 22 Aprile 2017

"Rillington Place" è la miniserie tv in tre parti diretta da Craig Viveiros. La nuova serie thriller e drammatica creata dalla BBC Division Drama, con protagonista un immenso Tim Roth, nel ruolo del famosissimo serial killer John Reginald Christie

Rillington Place

Rillington Place la nuova miniserie tv britannica, si deve confrontare con l'importante film tratto dalla medesima e famosa storia nera, e diretto da Richard Fleischer nel 1971.

I fatti si svolgono dal 1943 al 1953, ma tutte le premesse vi sono già prima, in periodo pre-bellico della WWII, e poi continuando nel periodo post-bellico, incentrati sul celeberrimo serial killer John Reginald Christie come nel citato in apertura classico cinematografico “L'Assassino di Rillington Place N°10”, interpretato nel ruolo del titolo da Richard Attenborough; riuscendo a discostarsi dall'imponente ombra che un film del genere ancora oggi e a tanti anni di distanza, inevitabilmente emana. Perchè questa nuova serie in tre parti è stata scritta e diretta in maniera eccellente per conto della BBC drama division, con Tim Roth nel ruolo del protagonista, e Samantha Morton come sua moglie, Ethel. E se avete intenzione di apprezzare i migliori attori che si possano trovare per questi ruoli, poi si sa che la scena si imposta verso un coinvolgente dramma.

Si comincia con un giovane uomo di nome Tim Evans (Nico Mirallegro), che si troverà inconsapevolmente incastrato già nella fase di realizzazione di un reato e di ciò che ne segue, mostrato tutto durante lo svolgimento dei titoli di testa. Quindi appena il panico sta ghermendo il personaggio di Evans per l’infernale situazione e l’atroce vicenda in cui è stato gettato, flashback a 12 anni prima, e a John Reginald, a cui tutti si riferiscono come "Reg", che è sparito da 9 anni ed è appena tornato sulla scena. Ethel è un mix di euforia e  confusione, ma entrambi questi sentimenti dovranno cambiargli presto.

Gli echi di questo dramma si riverberano su di un periodo triste e di sprofondamento per la Gran Bretagna, con la nebbia che ricopre sporche strade e sporche mure, delle case. “A quanto pare si tratta di una zona molto ambita”, esclama Reg mentre prende possesso della sua nuova abitazione. E l'ironia è evidente, dato che il quartiere suddetto, pare lontano mille miglia da quella che possa essere definita "una zona molto ambita."

Vediamo Ethel scendere giù nel bunker mentre cadono le bombe dei bombardamenti su Londra, e il marito John che è fuori casa a fare il poliziotto di quartiere durante il suo giro di ronda anti sciacallaggio, ma quando ella fa ritorno a casa, il marito non è ancora tornato e non tornerà mai più, il letto è stato liberato dai fogli che lo coprivano, e l'intera stanza puzza di uno strano profumo. In uno stacco di montaggio lo vediamo diversi anni dopo, mentre egli scende in cantina dopo essere stato nel cortile sul retro della nuova palazzina in cui è andato ad abitare, scavando prima un buco enorme ... E non per seppellire qualche regalino del cane di casa. Altrove, ancora anni prima e in un altro luogo, egli sta aspettando di incontrare Ethel acquistandole nel frattempo una elegante scatola di cioccolatini, in un periodo di reale austerità, non uno di quelli imposti dai governi mentre la maggior parte delle persone continuano a concedersi crociere da 8000E. 

Ethel (Samantha Morton) e Reg (Tim Roth)
Sentirsi intrappolati in un cattivo rapporto, alcune donne hanno solo da preoccuparsi che i loro uomini non gli siano infedeli, ma nei casi in cui siamo ben oltre questo?
C'era una battuta che anticipa deliziosamente gli avvenimenti. quando sono andati assieme a vedere un film, e Reg mentre stanno tornando a casa dice: “La fine non è così allegra”, a cui lei risponde: “Beh, ha dovuto avere la sua meritata punizione, non è vero?” - chiaramente un presagio dei fatti che avverranno.

Il primo episodio imposta in modo certamente appropriato il racconto e senza mai abbandonarne l’atmosfera, e offrendoci molto della storia che verrà. Capisco in ogni caso la necessità di concedere le informazioni goccia a goccia, e mai a sufficienza. Forse due episodi di 90 minuti sarebbero stati meglio da questo punto di vista, ma non è facile quando il programma non può iniziare prima delle 21:00 nella programmazione, a causa dei suoi temi e degli argomenti trattati. Come ho detto, per le prime due puntate si avverte costantemente il desiderio di voler vedere di più, in modo che l’unica opzione sia quella che applicano in molti del binge-watching, ovvero di aspettare la messa in onda di tutte e tre le puntate e poi scaricarsele per spararsele in una visione consequenziale una dopo l’altra.

La seconda e la terza e ultima parte sono le migliori, e senza arrischiarmi in qualche spoiler, anche se è una storia vera nota a tutti, mi limiterò a dire che, mentre la prima parte è almeno da un voto di 7 su 10, la seconda parte è certamente da 8, mentre la terza e ultima è da 10, per come riesce ad essere attanagliante dall’inizio alla fine, e con un materiale talmente noto. Tim Roth ha interpretato alcuni ruoli incredibili e memorabili nel corso degli ultimi 25 anni, ma questo è uno dei suoi lavori migliori, in assoluto. Se non avete ancora visto niente di tutto ciò, dovreste recuperarlo. Devo dire che avrei preferito tutti i tre episodi programmati in una unica serata, come difatti Giallo ha fatto domenica 9 aprile, alla prima messa in onda italiana

Una delle location utilizzate nella serie (West Princes Street, Glasgow) è a pochi passi dal luogo di un altro omicidio molto noto, quello di Pierre Emile L'Angelier che venne avvelenato con l'arsenico nel 1857, e come raccontato nel film del 1950 diretto da David Lean, “Madeleine”.

Infatti West Princes Street si trova in una zona conosciuta come lo '’Square Mile of Murder’' e c’è un famoso libro di Jack House che narra nel dettaglio quel delitto commesso da Madeleine Smith e che ho accennato sopra, per il noto verdetto di “insufficienza di prove”. Tuttavia il libro racconta anche l'omicidio più rilevante avvenuto in quel di Glasgow ovvero il caso Oscar Slater – un aborto della giustizia scozzese (raddrizzato da una campagna stampa promossa da Sir Arthur Conan Doyle), tra gli altri Slater, un immigrato ebreo tedesco che fu estradato dagli Stati Uniti per essere processato per l'omicidio di una ricca zitella, Marion Gilchrist, avvenuto nel 1908 nella sua casa al n° 49 di West Princes Street - dove le riprese di “Rillington Place” si sono svolte.

Jodie Comer e Nico Mirallegro avevano già recitato insieme in “My Mad Fat Diary” (2013)

BAFTA Awards 2017
Nominato Al BAFTA TV Miglior Fotografia & Illuminazione: Fiction
James Friend

BBC One
Miglior Scenografia
Pat Campbell
BBC One

Bafta TV Craft 2017
Nominato
Al BAFTA Television Craft Fotografia e illuminazione
James Friend (direttore della fotografia)

More information: http://bbc.in/2fQilMl Tim Roth and Samantha Morton star in a gripping three part drama based on real-life events.
"Suspicious behaviour - Rillington PlaProgramme website: http://bbc.in/2gGEi5B Tim Roth and Samantha Morton star in a brand new crime thriller. After a night sheltering from air raids, Ethel's suspicions grow on returning home to an unsettling scene.
"Murders That Shocked The Nation: Serial Killer John Reginald Christie Murdered Six Women "
"Rillington Place"(Miniseries tv)(G.B. 2016), Craig Viveiros- Tim Roth 3.jpeg "Rillington Place"(Miniseries tv)(G.B. 2016), Craig Viveiros- Tim Roth 4.jpeg

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion