Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 18 Novembre 2014

Al via il Florence Queer Festival 2014, la cui parte cinematografica si svolgerà dal 21 al 27 Novembre presso l'Odeon di Firenze. In programma una retrospettiva su Eytan Fox, diversi lungometraggi internazionali e una sezione di corti

Yossi and Jagger

Tutto pronto per il Florence Queer 2014, Festival internazionale di cinema gay, lesbica e transgender che si svolgerà nel capoluogo toscano dal 21 al 27 Novembre, presso il Cinema Odeon. Tra gli eventi di punta, una retrospettiva su Eytan Fox, regista israeliano ben noto nel panorama glbt. Fra le sue opere, ricordiamo Yossi & Jagger, pellicola del 2002 sulla storia d'amore tra due soldati nel fronte libanese, premiata in importanti manifestazioni come il Torino Gay & Lesbian, i Glitters Awards e i GLAAD Media. Oltre a questo film, troveremo al Florence Queer anche gli altri successi dell'autore, dal sequel Yossi a Walk on Water (Camminando sull'acqua), passando per la serie tv Mary Lou e la commedia musicale Cupcakes.

Tra gli altri lungometraggi in programma, una galleria di titoli tutti da scoprire: Ecco The Circle (Der Kreis) di Stefan Haupt, pluripremiato documentario sull'unica pubblicazione gay a sopravvivere durante il regime nazista; Vivant di Vincent Boujon, su cinque uomini sieropositivi che si incontrano per un corso di paracadutismo; Purple Skies di Sridhar Rangayan, immersione nella comunità lesbo di un paese difficile e patriarcale come l'India; Test di Mason Johnson, sulla storia d'amore tra due ballerini nella San Francisco degli anni '80; Boy meets girl di Eric Schaeffer, struggente coming of age dal sapore queer; Helicopter Mom di Salomé Breziner, commedia su una mamma eccentrica (interpretata da Nia Vardalos) che perseguita il figlio al college; e Campaign of Hate: Russia and Gay Propaganda di Michael Lucas, importante ritratto della Russia odierna, tra i paesi più repressivi verso le comunità glbt.

[Leggi anche: Derek Jarman: maestro queer del cinema a vent'anni dalla morte]

Insomma, pellicole praticamente sconosciute da noi e per questo da pedinare con la curiosità di un cinefilo perennemente pronto ad allargare i propri orizzonti con nuove visioni e inediti autori da scoprire. Sezione collaterale è poi Videoqueer, concorso nazionale di cortomeraggi sull'universo gay, lesbo, bisex e transgender dedicato ai giovani autori che intendano immergersi in questo sfavillante mondo suggestivo. Appuntamento nella bella Firenze dal 21 al 27 Novembre! Intanto, per maggiori info sul programma, date un'occhiata qui: http://www.florencequeerfestival.it/cinema/

Categorie generali: 

Facebook Comments Box