Ritratto di Michele Baldini
Autore Michele Baldini :: 1 Aprile 2014

Dal 24 al 27 aprile a Livorno, la terza edizione di FI-PI-LI Horror Festival. Pupi Avati, Lamberto Bava, Ruggero Deodato e Manetti Bros. i pezzi da novanta.

Pupi Avati, Lamberto Bava, Ruggero Deodato e Manetti Bros. La terza edizione del FI-PI-LI Horror Festival, a Livorno dal 24 al 27 aprile, ha chiuso lo scorso fine settimana il programma con la presentazione degli ospiti in attesa delle selezioni per i concorsi e nomi dei giurati. Non certo nomi secondari, se si considera che la manifestazione, interamente organizzata e seguita dallo staff di cinefili del Teatro della Cipolla (per la direzione di Alessio Porquiergià fautore del Joe D'Amato Horror Festival), un piccolo teatro indipendente della città tirrenica, nacque quasi per gioco nel 2011, con la proiezione di due lungometraggi autoprodotti da registi empolesi esordienti: Seguendo il Sangue di Alberto Antonini e Eaters di Luca Boni e Marco Ristori. Questi ultimi sono ad oggi professionisti.

Nel pomeriggio del 24 aprile, Pupi Avati presenterà il suo cult del 1976 La Casa delle Finestre che Ridono, nelle mattine del 26 e del 27, Lamberto Bava curerà un workshop di regia. Oltre alle numerose retrospettive e alle iniziative collaterali, al Cinema 4 Mori (anche la proiezione di Shining), si svolgeranno al Teatro della Cipolla il concorso per racconti horror La Paura Fa Novanta e il consueto concorso per cortometraggi diviso in tre sezioni (e scaduto il primo aprile): cortometraggi, supercorti e videoclip.

Molto splatter, molto cult, sono queste le principali parole chiave di festival che sta raddoppiando per partecipazione e qualità ogni anno. Una “setta”, quella del macabro, che sembra accogliere sempre più adepti (più di 100 partecipanti lo scorso anno), nella speranza di trovare in questo genere un possibile erede dei maestri che abbiamo consegnato al cinema come Fulci, Bava Sr., Argento & C.

La dimensione artigiana del cinema che piace alle giovani generazioni, che popolano il web di tutorial sulla realizzazione di trucchi e effetti e gruppi di discussione su Facebook. Una tendenza che in Toscana sembra più forte che mai.

Tra gli altri ospiti della kermesse Federico Frusciante, artista e anti-critico che spopola proprio sul web, e Filippo Mazzarella, giornalista e critico cinematografico oltre ai già citati Boni e Ristori, già a lavoro con le riprese del nuovo film, dopo il precedente Zombie Massacre (2013), prodotto da Uwe Ball.

Pagina web del FI-PI-LI Horror Festival.

Pagina Facebook del FI-PI-LI Horror Festival.

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box