Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Marzo 2015

Si svolgerà dal 7 al 15 Marzo la 33a edizione del Bergamo Film Meeting. Anche quest'anno, la manifestazione presenterà non solo alcune nuove voci del panorama, ma anche tantissimi classici e cult della storia del cinema

Bergamo Film Meeting 2015

Ritorna il Bergamo Film Meeting, uno dei festival più amati dai cinefili italiani, e che ques'anno si svolgerà dal 7 al 15 Marzo. Giunta ormai alla sua 33a edizione, anche stavolta la manifestazione promette chicche imperdibili per gli appassionati della settima arte, sia per chi intende riscoprire alcuni grandi classici del cinema, sia per chi vuole invece concentrarsi sul presente più invisibile. Così, ecco in primis la Mostra Concorso, 7 lungometraggi che ci faranno conoscere nuovi registi provenienti da Germania, Turchia, Grecia, Francia, Norvegia e Ungheria. A questa, si affianca poi la sezione Visti da vicino, la quale contemplerà invece il mondo dei documentari. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

Ovviamente, una delle forze del Bergamo Film Meeting è sempre stata l'ampio spazio che dedica ai film del passato, e anche quest'anno le proposte promettono bombe pronte a fare la gioia di qualsiasi dreamer che abbia trovato rifugio sul grande schermo. Ad esempio, un ricco focus avrà per protagonista il Polar Francese, con le proiezioni di imprescindibili titoli tra cui Legittima difesa di Henri-Georges Clouzot, Rififi di Jules Dassin, Le jene del quarto potere di Jean-Pierre Melville e Il buco di Jacques Becker.

Per i nottambuli fan del cinema horror, verranno poi mostrati due classici b-movie durante la Fantamaratona prevista la notte del 13 Marzo: Theatre of Death di Samuel Gallu e Theatre of Blood di Douglas Hickox. Non vi basta? Volete qualcos'altro di ancora più raro ed eccitante? Provate con la rassegna dedicata a Pavel Koutský, considerato da molti uno dei maestri essenziali dell'animazione europea almeno al pari di Jan Švankmajer. Dell'autore verranno presentati numerosissimi lavori realizzati dal 1981 al 2013; un'occasione imperdibile, questa, per allargare i propri orizzonti cinefili.

[Leggi anche: Wes Anderson alle prese con un film d'animazione stop-motion ispirato a De Sica?]

Infine, segnaliamo anche la sezione Europa: Femminile, Singolare, dedicata a quattro donne registe dell'attuale panorama: Andrea Arnold, Aida Begic, Ágnes Kocsis  e Teresa Villaverde. E ancora: ci saranno il nuovo film di François Ozon (Una nuova amica), National Gallery di Frederick Wiseman, Bande des Filles di Celine Sciamma, ma anche vecchi titoli di autori come Hitchcock, Lumet, Hawks, Bergman, Bogdanovich, Cukor, Ophüls, e tantissimi altri. Per il programma completo, date un'occhiata QUI, e buon festival!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box