Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 15 Luglio 2014

Grande successo di critica per Boyhood di Richard Linklater, che ha ricevuto il voto massimo dalle pubblicazioni americane più importanti. Inoltre, la pellicola, uscita in sole 5 sale, ha già guadagnato 359.000 dollari al suo primo weekend

Boyhood di Richard Linklater

Boyhood di Richard Linklater è tra i casi cinematografici dell'anno. Non solo per la particolarità della pellicola, che è stata girata dall'autore nel corso di 12 anni per raccontare la crescita del protagonista Mason (Ellar Coltrane), che vedremo passare da bambino a uomo. Dopo aver vinto a Berlino il premio come Miglior Regia, il film è uscito da poco nelle sale statunitensi, guadagnandosi un super consenso critico. Per Empire “Il bel film di Linklater è un lavoro straordinario, tenero, divertente, intelligente e malinconico, pieno di calore e umanità”. Il critico di Village Voice ha invece dichiarato di essersi sentito stranamente perso, ma anche totalmente vivo, mentre USA Today lo ritiene addirittura una delle pellicole più straordinarie degli ultimi decenni. Insomma, un'autentica ovazione, che ha ottenuto il massimo dei voti da parte di importanti testate quali Total Film, Los Angeles Times, RogerEbert.com, New York Magazine, Slate, The New York Times, Wall Street Journal, Rolling Stone, Entertainment Weekly, The Hollywood Reporter, Time Out, The Guardian, indieWIRE, e tantissimi altre. 

Il consenso critico si è poi tradotto in un successo ai botteghini, guadagnando, lo scorso weekend, la bellezza di 359.000 dollari nonostante l'opera fosse programmata solamente in 5 sale tra New York e Los Angeles. Dichiara il produttore John Sloss: “Questo film sta ottenendo l'abbraccio sia degli spettatori che dei critici, e per la mia esperienza è una cosa rara e grande”. Oscar in vista per Linklater? Secondo Ramin Setoodeh di Variety assolutamente si, perchè “nessun altro regista americano è riuscito a fare un lavoro migliore nel catturare la verosimiglianza con la vita ordinaria”. “Non solo Linklater dovrebbe avere la sua prima nomination come Miglior Regia – prosegue il critico – ma dovrebbe anche essere il favorito per vincerlo”. 
Il produttore di Boyhood crede così tanto nel progetto che in un' e-mail, si è addirittura offerto di effettuare dei lavoretti domestici agli spettatori che non siano totalmente soddisfatti della pellicola. Insomma, aumenta il climax e si espande la voce, chissà che non sia l'anno di gloria per Linklater, autore che nel corso della sua carriera ci ha già regalato autentici cult come la trilogia romantica di Before Sunrise / Sunset / Midnight

Recitato, tra gli altri, da Ethan Hawke e Patricia Arquette, Boyhood arriverà nelle sale italiane il 16 Ottobre, distribuito da Universal Pictures.  Eccovi il trailer:

Categorie generali: 

Facebook Comments Box