Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Febbraio 2016

Domenica, 28 febbraio, si svolgerà la fatidica Notte degli Oscar. I vincitori festeggeranno per il resto della loro vita, ma i perdenti non si preoccupino, dato che sono comunque in ottima compagnia

Alfred Hitchcock

Domenica, 28 febbraio, si svolgerà la fatidica Notte degli Oscar, che, giunta ormai alla sua 88a edizione, continua a rimanere il premio più ambito di Hollywood e dintorni. I vincitori festeggeranno per il resto della loro vita, ma i perdenti non si preoccupino, dato che sono comunque in ottima compagnia. Diversi, infatti, i registi importantissimi che nel corso della loro gloriosa carriera, non sono mai riusciti a metter mano alla mitica statuetta. 

Come non pensare, ad esempio, al leggendario Alfred Hitchcock, uno degli autori che hanno maggiormente influenzato generazioni e generazioni di cineasti? L'Academy ha poi compensato con un Oscar alla carriera, ma sappiate che Hitch non ha mai vinto il trofeo come Miglior Regista, nemmeno quando era nominato per delle pietre miliari come Psycho e La finestra sul cortile. Rebecca - La prima moglie vinse addirittura il premio come Miglior Film, ma la Regia andò al John Ford di Furore

Un altro grandissimo che non ha mai vinto, poi, è Stanley Kubrick, innegabilmente uno dei registi più amati della storia del cinema, venerato e idolatrato come una divinità scesa fra i comuni mortali. L'autore avrebbe veramente meritato di essere celebrato dall'Academy più e più volte: 2001: Odissea nello spazio e Arancia meccanica sono i primi due titoli che vengono in mente, senza necessariamente citare Barry Lyndon o Shining

Ancora: vien da mettersi le mani nei capelli a pensare che nella cerimonia del 1942, Com'era verde la mia valle di John Ford sconfisse Quarto potere di Orson Welles non solo nella categoria Miglior Film, ma anche in quella come Miglior Regista. Ora, vogliamo molto bene a Ford (e chi non gliene vuole?), ma forse siamo tutti d'accordo che il lavoro fatto da Welles in Citizen Kane sia decisamente superiore a quello fatto da Ford in How Green, o no?

[Leggi anche: Dagli Oscar ai Festival: Film pluripremiati ma non poi così meritevoli]

Sfogliando la lista, ecco poi i nomi di Charlie Chaplin, Howard Hawks, Ernst Lubitsch, Robert Altman, Fritz Lang, Sam Peckinpah, Cecil B. DeMille, Sidney Lumet, e, per andare su autori più contemporanei, David Lynch e Ridley Scott. Insomma, l'elenco è praticamente infinito, e lo stesso Scorsese, alla fine della fiera, ha vinto l'Oscar solamente nel 2007, trentun'anni dopo il suo capolavoro Taxi Driver

Categorie generali: 

Facebook Comments Box