Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 28 Dicembre 2014

"The Imitation Game" di Morten Tyldum, dove Benedict Cumberbatch interpreta il matematico Alan Turing, verrà onorato durante una serata di gala organizzata dalla Human Rights Campaign, importante ente sui diritti delle comunità LGBT

The Imitation Game

La Human Rights Campaign, ovvero la più grande organizzazione americana sui diritti delle comunità LGBT (Lesbo, Gay, Bisexual e Transgender), ha annunciato che onorerà The Imitation Game di Morten Tyldum. Come ormai noto, al centro della pellicola è la figura di Alan Turing, scienziato britannico omo perseguitato per i suoi orientamenti sessuali.

Dichiara il presidente della Human Rights Campaign Chad Giffrin: “Siamo orgogliosi e onorati di onorare le star e i realizzatori di The Imitation Game per aver portato la travolgente e commovente storia di Alan Turing sul grande schermo. Lui era un vero eroe che ha salvato chissà quante vite soltanto con i suoi pensieri rivoluzionari e la sua determinazione. Ciò nonostante, durante la parte più difficile della sua vita è stato in piedi da solo e ha subito inimmaginabili tormento e vergogna perché era gay. Il film darà l'occasione a milioni di spettatori in giro per il mondo di celebrare un uomo veramente brillante per i suoi contributi innovativi al mondo”.

L'onorificenza si terrà durante una cena di gala prevista alla Waldorf Astoria di New York la sera del 31 Gennaio 2015. Sono attesi, come ospiti, diverse personalità inerenti la pellicola, tra cui ovviamente il protagonista Benedict Cumberbatch, che per la sua interpretazione del geniale matematico ha già ottenuto una nomination come Miglior Attore Protagonista ai Golden Globe e agli Screen Actors Guild, e siamo sicuri che la candidatura agli Oscar non tarderà affatto ad arrivare. Forte di tutti questi riconoscimenti, The Imitation Game uscirà invece nelle sale italiane il 1° Gennaio.

Avvia la prova gratuita su MUBI

[Leggi anche: Video: 9 Kisses, baci inediti fra Benedict Cumberbatch, Reese Witherspoon e tanti altri]

Oltre all'amore da parte dell'industria, il film ha soddisfatto anche la critica statunitense. "Variety" ha particolarmente sottolineato l'interesse innato per la storia di Turing, che qui viene valorizzato al meglio dalla bravura del protagonista. Anche l'"Hollywood Reporter" non ha mancato di lodare la performance di Cumberbatch, spiegando che è principalmente il suo grande carisma a risaltare dalla visione e a rendere credibile il personaggio principale.

Lui, dal canto suo, sulla possibilità di arrivare fino agli Academy Awards ha dichiarato: “Se questo può servire affinché il film venga visto da un maggior numero di persone e stimoli il loro interesse allora che ben venga. Ho avuto un contatto talmente profondo con quest’uomo che desidero realmente che la sua storia sia nota a tutti”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box