Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 3 Settembre 2015

Non verrà rinnovato l'accordo tra la società di Spielberg e la Disney, che però lavoreranno insieme ancora per un paio di film, "Bridge of Spies" e l'adattamento del GGG di Roald Dahl. Si vocifera di un nuovo accordo con la Universal.

Steven Spielberg

La DreamWorks non rinnoverà il suo contratto di distribuzione con la Walt Disney Co.

Il contratto con la Disney, la cui data di scadenza prevista è agosto 2016, risale al 2009, e da allora Disney ha acquistato sia la Marvel che la Lucasfilm, sottolineando il suo interesse per i super blockbusters. Prima della fine del contratto, Disney avrà realizzato altri due film della DreamWorks, entrambi diretti da Steven Spielberg, il thriller sulla guerra fredda con Tom Hanks Bridge of Spies (uscita prevista negli USA: 16 ottobre) e The BFG (Il Grande Gigante Gentile di Roald Dahl, in uscita il 1 luglio 2016).

The BFG è una co-produzione DreamWorks-Disney e sarà il primo film Disney diretto da Spielberg. (Tutti i film precedenti della DreamWorks sono stati realizzati sotto la bandiera Touchstone della Disney).

Alcune fonti indicano che la DreamWorks sia interessata a concludere un accordo con la Universal ma per ora nulla di ufficiale. D'altra parte, Spielberg ha mantenuto alla Universal i suoi uffici, persino dopo l'accordo con la Disney, ed è stato anche il produttore esecutivo del recente successo della Universal Jurassic World.

In ogni caso, fin'ora nessun commento ufficiale da parte di Universal, Disney e DreamWorks.

Con l'accordo Disney in scadenza fra meno di un anno, i dirigenti DreamWorks stanno esplorando altre vie.

La DreamWorks ha contato sulla società indiana Reliance per finanziare le sue produzioni fin dall'inizio dell'accordo con la Disney; Stacey Snider ha lasciato il suo posto come amministratore delegato della DreamWorks lo scorso anno per un lavoro alla Fox ed è stato rimpiazzato dal dirigente Michael Wright.

Spielberg si è impegnato a dirigere Ready Player One per la Warner Bros il cui set dovrebbe partire per fine 2017.

Disney è orientata a grandi opere d'animazione, avventure tratte da fumetti e gli spin off di Star Wars, mentre le tipologie di produzioni, più piccole e più orientate a un pubblico adulto che la DreamWorks ha realizzato negli ultimi anni, come The Help e Lincoln, spesso sono sembrate scelte inappropriate e in controtendenza con le politiche della Disney.

L'elenco dei film della DreamWorks attualmente include A Dog Purpose di Lasse Hallstrom, che è in produzione; The Girl on the Train, diretto da Tate Taylor con Emily Blunt e Ghost in the Shell, con Scarlett Johansson che uscirà nel Marzo 2017, la cui distribuzione internazionale sarà appannaggio della Paramount.

Le notizie circa il mancato rinnovo del contratto tra DreamWorks e Disney sono state per la prima volta riportate dall'Hollywood Reporter.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box