Ritratto di Rosa Maiuccaro
Autore Rosa Maiuccaro :: 21 Luglio 2014

Tutti per pazzi per Lea Michele al Giffoni Film Festival, dove la star di Glee era evidentemente l’ospite più attesa sia dai fan della serie che dalla stampa ansiosa di rivolgerle qualche domanda sulla sua attuale situazione sentimentale

Lea Michele al Giffoni Film Festival

È arrivata con più di un’ora di ritardo, direttamente dalla costiera amalfitana, la star più attesa del Giffoni Film Festival 2014 nonchè uno dei personaggi femminili del momento: Lea Michele. L’idolo delle ragazzine trova il modo di farsi perdonare per l’attesa. “Vi volevo ringraziare perché io vedo sempre Twitter e so che mi state aspettando da un sacco di tempo. Tutto questo significa molto per me. Mi avete aperto il vostro cuore e vi ringrazio. Questo è il viaggio più bello di tutta la mia vita". Tra dichiarazioni d’amore, lacrime e urla i giurati sono anche riusciti a rivolgerle qualche domanda. Lei appare sorridente e confessa di essere molto felice di presenziare al festival e di essere ritornata in Italia. “Non è la prima volta che sono qui. Amo questo paese. Le persone sono le più carine e disponibili che mi siano mai capitate di incontrare”. D’altronde Lea Michele ha anche origini italiane. “I miei nonni sono italiani, precisamente napoletani. Anche se la mia famiglia si è trasferita in America, teniamo tutti fede alle tradizioni italiane come i grandi pranzi della domenica. Sono molto grata di essere stata cresciuta in questo modo e sono orgogliosa delle mie origini italiane”. Smentite invece le voci secondo cui ci sarebbe una certa tensione tra lei e la sua collega Naya Rivera, ospite al Giffoni lo scorso anno. “Nel cast siamo come una grande famiglia, checché se ne dica. Dal momento in cui ho visto Chris Colfer per la prima volta, ho capito che saremo rimasti amici per tutta la vita”.

È trascorso solo un anno dalla morte di Cory Monteith, suo partner per due anni nonché co-star di Glee, e Lea Michele ha un nuovo amore. Rigorosamente proibito però rivolgerle domande di natura personale. Qualche teenager le confessa di volersi fare un tatuaggio in suo onore, ma lei non ne sembra entusiasta: “Ragazzi io credo che i tatuaggi siano qualcosa di molto personale e che per questo debbano riguardare il vostro percorso e le vostre vite”. A chi le chiede consigli su come affrontare la vita, risponde con un pizzico di presunzione: “Leggete il mio libro, vi sarà di molto aiuto nel vostro percorso di crescita”.  Sul suo idolo non ha dubbi: Barbra Streisand. “Senza di lei non sarei quella che sono. Ha spianato la strada alle donne che volevano esprimere la loro diversità e la loro unicità. Credo che Funny Girl sia il mio film preferito se non il più bello di tutti i tempi. Mi riempie di gioia il fatto che oggi i giovani qui al Giffoni guardino a me come io guardavo lei da ragazzina. Poi venire in contatto con i propri idoli è sempre un’esperienza emozionante”. Lea Michele ha inoltre rivelato qualcosa riguardo i suoi futuri progetti. “Il mio secondo libro è al 50% ma essendo molto impegnata credo che aspetterò la prossima estate per completarlo. Nei primi mesi del prossimo anno uscirà invece sicuramente il mio secondo album. Sono inoltre in corso le riprese per l’ultima stagione di Glee e devo dire che sarà molto triste dover dire addio al personaggio di Rachel che mi ha dato così tanto in questi anni. Il finale però è esattamente come lo avevo sempre immaginato”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box