Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 14 Agosto 2015

Dalle navicelle spaziali di "Guerre Stellari" al sedere di Scarlett Johansson in "Lost in Translation": ecco un'interessante video compilation delle più memorabili sequenze d'apertura della Storia del Cinema

Lost in Translation

A vollte bastano davvero i primissimi fotogrammi di una pellicola per entrare nella storia del cinema, rivelandosi degli incipit che rimangono in testa e nel cuore, vuoi per un'immagine folgorante, un'atmosfera particolare o una trovata geniale. A risparmiarci la fatica di ricordarli tutti, ci pensa il sito danese Filmnørdens Hjørne, che ha raccolto in un unico video le scene d'apertura più memorabili della settima arte. Rifatevi gli occhi e dategli un'occhiata:

Interessante è il non essersi limitati agli imprescindibili classici (come si usa solitamente fare in classifiche di questo genere), tenendo invece bene in vista anche le pellicole più recenti. Così, se da una parte abbiamo la motocicletta di Lawrence d'Arabia (David Lean), le navicelle spaziali di Guerre Stellari (George Lucas), l'annebbiante smog di Taxi Driver (Martin Scorsese), la cavalcata di ombre in I sette samurai (Akira Kurosawa) o la vista sul vicinato di La finestra sul cortile (Alfred Hitchcock), dall'altra vediamo anche il sedere di Scarlett Johansson in Lost in Translation (Sofia Coppola), i paesaggi desolanti de Il petroliere (Paul Thomas Anderson), la bandiera americana di Salvate il soldato Ryan (Steven Spielberg) e i campi di grano de Il gladiatore (Ridley Scott).

[Leggi anche: Video: Le 100 scene memorabili della Storia del Cinema]

Insomma, un filmato che attraversa un secolo di cinema, andando da Nascita di una nazione di D. W. Griffith a Take Shelter di Jeff Nichols. D'accordo, ci sono parecchie esclusioni, e pensiamo alla meraviglia pittorica del Barry Lyndon di Stanley Kubrick, alla scritta “No trespassing” del Quarto potere di Orson Welles, ai grattacieli newyorchesi del Manhattan di Woody Allen o all'ansiosa sequenza sotto'acqua de Lo squalo di Steven Spielberg. Ciò nonostante, rimane comunque un video apprezzabilissimo in cui tuffarsi senza troppi pensieri, come un sogno ad occhi aperti per viaggiare avanti e indietro fra indelebili immagini ed ectoplasmiche suggestioni. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box