Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 1 Febbraio 2018

In Australia il fondo di finanziamento federale Screen Australia per prevenire le molestie sessuali ha elaborato un codice di condotta da applicare nelle sue produzioni

Screen Australia

Ed arriva la regolamentazione con codici di condotta per tutti in modo da rendere sempre più difficile ogni tipo di molestia sessuale nei settori della produzione audiovisiva.

Screen Australia, il fondo federale di finanziamenti, ha elaborato un codice di condotta sulle molestie sessuali. Si aspetta la sua applicazione già a partire dal 2 aprile.

Secondo il codice chiunque lavori a una produzione che ha ricevuto fondi da Screen Australia è tenuto ad essere consapevole del codice di condotta. I produttori dovranno nominare un apposito staff in grado di prevenire ogni tipo di molestia sessuale. E dovranno anche presentare un report finale a conclusione delle produzioni. Nel caso in cui non ci si adegui a queste regole sarà valutata la possibilità di ritirare il finanziamento e di non concederlo in futuro.

Ha dichiarato Fiona Cameron, COO di Screen Australia: "Questo codice descrive chiaramente quali sono gli standards e le responsabilità esistenti e conferma che in qualsiasi produzione con fondi di Screen Australia non ci sarà alcuna tolleranza verso ogni forma di molestia".

Nel frattempo altre due istituzioni dell'industria audiovisiva, The Screen Producers Australia e Media Entertainment and Arts Alliance stanno attualmente lavorando sull'elaborazione di un codice che dovrà applicarsi in futuro a tutte le organizzazioni dell'industria del divertimento.

In Australia le rivelazioni riguardo Harvey Weinstein hanno avuto una gran risonanza. E la stessa Screen Australia nelle sue dichiarazioni ha reso noto che la consapevolezza in Australia su questo tema è stata finora bassa.

Sul sito di Screen Australia troviamo anche una precisa definizione della molestia sessuale che è bene non dimenticare.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box