Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Novembre 2015

Ci lascia a 65 anni la sceneggiatrice e produttrice Melissa Mathison. Tra le sue opere, "E.T, - L'extra-terrestre" di Steven Spielberg e "Kundun" di Martin Scorsese

Melissa Mathison

Lutto a Hollywood: ci lascia, a soli 65 anni, la sceneggiatrice Melissa Mathison. La donna non era particolarmente prolifica nel suo lavoro, ma tra le opere su cui ha lavorato si contano delle autentiche perle, e pensiamo a E.T. – L'extra-terrestre di Steven Spielberg (con cui fu nominata all'Oscar), Black Stallion di Carroll Ballard, La chiave magica di Frank Oz e Kundun di Martin Scorsese. Prima di morire, è riuscita a finire anche lo script de Il GGG – Il Grande Gigante Gentile, adattamento di un romanzo di Roald Dahl, attualmente in fase di post-produzione da parte di Spielberg, e che nelle sale italiane vedremo a partire dal 31 agosto 2016.

Dal 1983 al 2004, è stata sposata con uno dei divi più intramontabili del panorama, niente di meno che Harrison Ford. Assieme, la coppia ha avuto due figli, Malcolm e Georgia. Dichiara Spielberg in un comunicato: “Melissa aveva un cuore che brillava di generosità e amore, lo stesso che ha dato a E.T.”. Ricorda l'autore: “Melissa ha consegnato queste 107 pagine di bozza, e io le ho lette in un'ora. Ero semplicemente sopraffatto, era uno script che avrei voluto girare già il giorno dopo. Era così onesto, e la voce di Melissa ha avuto una connessione diretta col mio cuore”.

[Leggi anche: I migliori e i peggiori film di Steven Spielberg]

Attiva anche come produttrice (proprio per E.T. e Kundun), la Mathison ha potuto lavorare anche nel mondo televisivo, curando il teleplay di Custer figlio della stella del mattino, film tv girato da Mike Robe nel 1991 e premiato con 4 Emmy. Tra le personalità con cui la donna è riuscita a stringere amicizia, pensate un po', figura anche il sommo Dalai Lama, che aveva conosciuto durante le riprese della pellicola di Scorsese.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box