Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 15 Gennaio 2016

L'edificio sito in Pennsylvania in cui si nascondeva il serial killer Buffalo Bill è in vendita da anni, ma nessuno ha ancora avuto il coraggio di acquistarla

la casa de Il silenzio degli innocenti

Ci sono dei film che appena usciti al cinema ci mettono paura, ma poi con il  tempo o ci si abitua a rivedere le scene più forti o si nota il passare degli anni e il timore svanisce. Però  ci sono anche film che continuano ad inquietare in modo perentorio, che non passano mai di moda; tra questi c’è Il silenzio degli innocenti, diretto nel 1991 da Jonathan Demme.

In questi giorni si è tornati a parlare di Hannibal Lecter proprio perché nessuno sembra voler acquistare la casa in cui sono ambientate alcune delle scene più crude della pellicola. Buffalo Bill (Ted Levine), il serial killer che scuoiava le sue vittime, fa ancora paura e l’idea di stare nelle vicinanze della sua cantina non piace a molti.

Nonostante le foto mostrino una casa in ottimo stato arredata con un gusto un po’ retro, nessun acquirente si sta facendo avanti ed è incredibile quanto un film riesca ad influenzare l’immaginario collettivo e come le persone fingano di non essere scaramantiche. I proprietari dell’immobile e l’agenzia hanno rassicurato gli interessati, spiegando che volendo essere precisi, le scene dello scantinato non furono girate in quella casa; si trattava infatti di un ambiente ricostruito.

La casa si trova a Perryopolis (Pennsylvania), risale al 1910 ed è stata poi acquistata nel 1977 da Scott e Barbara Lloyd, coppia che ora è intenzionata a trasferirsi in un ranch nelle vicinanze.

A dire la verità bisogna specificare che la casa de Il silenzio degli innocenti è situata in una zona molto isolata dell’America rurale, e il centro più vicino è un borgo che conta meno di cinquanta abitanti.

[Leggi anche: 5 thriller imperdibili nella storia del cinema]

Buone notizie per chi fosse interessato a comprare questo pezzo di storia del cinema, i proprietari hanno dovuto abbassare il prezzo iniziale e sono per ora passati da $300.000 a $250mila.

Non è quindi da dare per scontato che la notorietà di un edificio faciliti la sua vendita, non dev’essere divertente avere  la casa circondata da curiosi fanatici del turismo cinematografico che fotografano e guardano attraverso le finestre, questo è un altro aspetto da tenere in considerazione.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box