Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 25 Marzo 2015

Stefano Accorsi, Tea Falco e Miriam Leone sono tra i protagonisti di "1992", nuova serie televisiva targata Sky. Al centro delle vicende, gli eventi che hanno cambiato per sempre il nostro paese durante gli anni '90, Tangentopoli e Mani Pulite

Stefano Accorsi in 1992

Dopo i successI di Quo vadis, baby?, Romanzo criminale e soprattutto Gomorra (che rimane la serie più bella delle ultime stagioni televisive), è partito ieri su Sky un nuovo prodotto seriale che potrebbe incollare i nostri telespettatori nelle prossime settimane a venire: 1992, che si propone di raccontare, attraverso le vicende di sei personaggi, lo scandalo e il dramma Tangentopoli, il quale ha portato in tribunale i massimi esponenti della politica italiana, dai ministri ai deputati, fino ai senatori e gli ex presidenti del consiglio. 

L'idea del progetto nasce direttamente dal suo protagonista Stefano Accorsi, che qui recita con alcuni giovani talenti della scena italiana, dalla Tea Falco di bertolucciana memoria danzante (in Io e Te), alla Miriam Leone avvistata recentemente in La scuola più bella del mondo (con Christian De Sica) e Fratelli Unici. Ancora: a loro si aggiunge poi Domenico Diele, che nel corso della sua breve carriera ha già dimostrato di essere tra gli attori più cool del panorama, avendo lavorato con Sollima, i Manetti e addirittura Michele Soavi; Alessandro Roja (anche lui coi Manetti, in Song'e Napule); e Guido Caprino, che con Accorsi è probabilmente quello che ha più esperienza del gruppo. 

A mettere mano alla sceneggiatura sono invece Alessandro Fabbri (Il ragazzo invisibile, La doppia ora), Ludovica Rampoldi (Gomorra – La serie, La ragazza del lago) e Stefano Sardo (I milionari, In Treatment). Insomma, la squadra è sicuramente affiatata e dotata del carisma necessario per tirare fuori qualcosa di tosto. Difficile ripetere il miracolo Gomorra (sia dal punto di vista qualitativo che commerciale), ma la produzione sta decisamente puntando in alto: dopo i 10 episodi di 1992, prevedono già infatti una seconda e una terza stagione, chiamati ovviamente 1993 e 1994

[Leggi anche: Roberto Saviano fa il bis con ZeroZeroZero che diventa una fiction]

Avvia la prova gratuita su MUBI

Presentata in anteprima mondiale all'ultimo Festival di Berlino, la serie può vantare una recensione positiva ricevuta dalla “bibbia del cinema” Variety, la quale ha certamente contribuito a lanciare il progetto a livello internazionale: ad oggi, 1992 è già stato venduto alla Francia (Orange), Spagna (Canal Plus), Scandinavia (HBO Nordic), e i territori del Benelux (HBO Europe). A questi, si aggiungono poi gli altri branchi Sky, da quella britannica a quella tedesca. È nato un nuovo fenomeno? Lo scopriremo tra qualche settimana..

Categorie generali: 

Facebook Comments Box