Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 4 Novembre 2015

La giovane attrice canadese Pom Klementieff vestirà i panni di Mantis in "Guardiani della Galassia Vol. 2" di James Gunn, atteso cinecomic previsto nel 2017

Guardiani della Galassia

Per noi che scriviamo, il primo Guardiani della Galassia di James Gunn è uno dei più spassosi e riusciti cinecomic degli ultimi anni. Evidentemente, ad essere d'accordo non è solo il pubblico (oltre 700 milioni di dollari guadagnati nei botteghini internazionali, di fronte ad un budget speso di 170), ma anche la critica internazionale che ha accolto la pellicola tra recensioni favorevolissime, e non stiamo parlando di alcune fanzine curate da nerd, bensì di Hollywood Reporter, Empire, Total Film, Hitfix e tantissimi altri.

Normale, allora, che la Marvel sia già pronta per bissare il successo con un sequel che uscirà nelle sale italiane il 25 aprile del 2017. E siccome una squadra vincente non si cambia, al timone ci sarà nuovamente Gunn, accompagnato dalla solita gang composta da Chris Pratt (Star-Lord), Zoe Saldana (Gamora), Dave Bautista (Drax), Vin Diesel (Groot) e Bradley Cooper (Rocket Raccoon). Di più: sarà del team anche Il Collezionista di Benicio Del Toro, il quale potrebbe tornare con una parte più grande dell'ultima volta. 

Ovviamente, non mancheranno nemmeno diverse new entry, di cui una già annunciata: l'attrice francocanadese Pom Klementieff; non un nome particolarmente conosciuto, ma già passato in Old Boy di Spike Lee e L'amore dura tre anni di Frédéric Beigbeder. Alla ragazza andrà il ruolo di Mantis, personaggio Marvel apparso per la prima volta in un volume degli Avengers targato 1973. Mezza vietnamita e mezza tedesca, la nostra non sarà la solita bella di turno, bensì un'assoluta guerriera, di quelle capaci di trucidare i nemici a suon di arti marziali. Insomma, un ingresso assolutamente interessante per i Guardiani, e chissà che non nasca pure una love story con qualcuno?

[Leggi anche: "Guardiani della Galassia": Ecco alcune curiosità sul film]

Per ora, carichi di hype, non ci rimane che attendere le altre succose novità in ballo. Chi volesse approfondire la Klementieff, intanto, può recuperarsi la sua ultima pellicola, Hacker's Game di Cyril Morin, uscito negli States e in Francia lo scorso marzo.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box