Ritratto di Luca Marra
Autore Luca Marra :: 17 Aprile 2014

Pochi giorni all'uscita di The Amazing Spiderman 2 - Il potere di Electro, nuovo film su Spiderman. Ecco 10 curiosità da sapere sulla realizzazione del film diretto da Marc Webb con un cast "all star"

The Amazing Spider-Man 2: scena (© 2013 Columbia Pictures Industries, Inc. All Rights Reserved.)

The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro sta per arrivare al cinema, l'uscita è prevista per il 23 aprile prossimo. In settimana, il 14 aprile, il cast del film cioè il regista Marc Webb e i protagonisti Andrew Garfield (Spiderman), Jamie Foxx (Electro), Emma Stone (Gwen Stacy) e Dan DeHaan (HarryOsborn/Goblin) hanno presentato il film in Italia, a Roma. In attesa dell'uscita di The Amazing Spideman  2, ecco 10 curiosità tecniche da sapere sul nuovo film de l'Uomo Ragno.

RIAVVIARE L'UOMO RAGNO - The Amazing Spiderman 2 – Il potere di Electro è il sequel di The Amazing Spider-Man uscito due anni fa. Il progetto è nato come "reboot" riavvio della saga cinematografica di Spiderman al cinema. La prima trilogia fu diretta da Sam Raimi. Per la serie di The Amazing Spider-Man, il regista Marc Webb, a Roma, ha assicurato che ci sarà un terzo film.

UN COSTUME ADERENTE…ALLA TRADIZIONE – Mentre nel primo capitolo, come si legge nel pressbook del film, Webb ha pensato ad un costume immaginato secondo gli occhi «di un bambino del Queens» stavolta il regista si è rifatto alla tradizione. Durante la conferenza stampa di Roma ha raccontato di aver immaginato per il film «un costume più tradizionale con la cintura e il lanciaragnatele». Il blu della tuta è più scuro rispetto al precedente capitolo e molta attenzione è stata data agli occhi. La costumista di The Amazing Spider-Man – Il potere di Electro è Deborah L. Scott premio Oscar per i costumi di Titanic.

ELECTRO – I nemici di Spider-Man da affrontare stavolta sono Goblin, Rhino ed Electro che ha il potere di controllare l'elettricità. Quest'ultimo ha richiesto un gran lavoro di progettazione e realizzazione. Dalle scansioni del corpo di Jamie Foxx, i tecnici della KNB EFX Group hanno ricavato 21 pezzi di silicone da incollare ogni giorno sul corpo del premio Oscar e della sua controfigura. Molta attenzione è stata messa nel ricreare il design visivo dell'elettricità emanato dal personaggio. Nel pressbook del film, Jerome Chen, supervisore degli effetti visivi, spiega: «Abbiamo analizzato i colori e le texture di foto dello spazio e delle creature acquatiche. Osservato nebulose, colori e le gamme degli animali tropicali». Per realizzare Electro ci è voluto un anno di lavoro e 150 artisti.

A PROVA DI CALORIE – La preparazione fisica di Andrew Garfield per il film è stata intensa. Il suo allenatore sul set Armando Alarcon spiega che Garfield «ha ingerito dalle 4000 alle 5000 calore giornaliere da verdure e carni magre»

IL VOLO – L'apertura di The Amazing Spider-Man 2 è concentrata sui voli: quello di un aereo e quello di Spiderman. Per il supereroe, Marc Webb, a Roma, ha spiegato che voleva uno Spiderman gioioso che trasmettesse l'allegria di quello che stava facendo, il divertimento di essere Spider-Man. Per trasmettere gioia Garfield racconta, nel pressbook del film, di essersi ispirato ai movimenti di Buster Keaton e Chaplin.

NEW YORK, NEW YORKThe Amazing Spider-Man 2 è il primo film dell'Uomo Ragno interamente girato a New York. Tra i tanti luoghi in cui il film è stato girato c'è Manhattan, l'Upper East Side, Park Avenue,  e Chinatown.

UNA BAND PER SPIDEY – La colonna sonora del film ha avuto più coautori. Per il nuovo capitolo di The Amazing Spider-Man è stata creata una band con artisti di varia natura. Il supergruppo è formato da Hans Zimmer, premio Oscar per le musiche de Il re leone e compositore per Il gladiatore, insieme ai Magnificient Six che sono Pharrell Williams, Johnny Marr, Michael Einzinger, Junkie XL, Andrew Kawczynski e Steve Mazzaro.

SPIDERMAN E ANTONIONI – Attenzione: piccolo spoiler. Nel film, la stanza di Peter Parker/Spiderman è piena di riferimenti culturali da David Bowie ad Antonioni. Webb, nella conferenza stampa di Roma, ha spiegato di aver inserito Antonioni perché è un estimatore del regista ma anche perché «Spiderman è un film su di un fotografo, e Peter lo è». Il riferimento va ovviamente al film Blow Up di Michelangelo Antonioni che ha come protagonista un fotografo. Fine Spoiler.

FUMETTI ISPIRATORI – Marc Webb è ovviamente un grande ammiratore di Spiderman e lettore dei fumetti. Per questo nuovo capitolo ha dichiarato, a Roma, di essersi ispirato alla serie di fumetti Ultimate Spiderman e ai disegni di Bagley e McFarlane.

RHINO E I TALK SHOW – Anche se ha una posizione meno preponderante rispetto ad Electro e Goblin, in questo film ci sarà come nemico di Spidey anche Rhino, ricreato completamente in Computer Grafica. L'interprete è Paul Giamatti. Nel talk show notturno di Conan O'Brien nel 2011, il conduttore chiese all'attore quale ruolo gli sarebbe piaciuto interpretare per un eventuale Spiderman e lui rispose Rhino, il suo personaggio preferito sin da bambino. Probabilmente Webb ha visto la puntata e quando ha convocato Giamatti gli ha chiesto: «Veramente vorresti interpretare Rhino?».

Di seguito una clip da The Amazing Spider-Man 2 con Rhino e un fluttuante Spider-Man:

Categorie generali: 

Facebook Comments Box