Ritratto di Rita Andreetti
Autore Rita Andreetti :: 6 Giugno 2016

Indiscrezioni parlano di un nuovo episodio, uno spin off, diretto da Yuen Woo Ping dove Max Zhang scalzerà Donnie Yen nei panni di Ip Man

Se avete visto il terzo episodio della storia del Maestro Ip, Ip Man 3, diretto da Wilson Yip, allora non sarà passato inosservato il contributo e la performance di questo attore non così famoso, Max Zhang (nome originale, Jin Zhang). Per quanto la sua carriera sia relativamente recente (anche se il “ragazzo” è un ex atleta wushu del ’74), le ultime presenze sul grande schermo si sono distinte e il suo volto e la sua agilità si sono fatti notare.

Tanto che il povere Donnie Yen in Ip Man 3, ha dovuto quasi cedere il passo alla prestanza e alla raffinatezza di movimenti di Max Zhang.

Per anni è stato meglio conosciuto come il marito di Ada Choi, una incantevole attrice di Hong Kong che ha collaborato con Jet Li, tra gli altri. Il grande salto è arrivato nel 2013 quando Wong Kar Wai per The Grandmaster, lo sceglie per vestire i panni di Ma San: non passa inosservata la danza marziale in cui sfida la bella Ziyi Zhang sul binario alla stazione. Da quel ruolo, Max Zhang ha allargato la sua presenza, non senza difficoltà malgrado la sua formazione di atleta. Ha rischiato grosso durante le riprese di Rise of the legend, o meglio ci ha quasi rimesso un occhio, mentre durante Ip Man 3 una delle spade da lui maneggiate durante lo scontro tra scuole, ha quasi affettato Donnie Yen.

“Ci tengo a superare i miei limiti in ogni film, che sia dal punto di vista fisico o attoriale. Quando arrivi ad un certo livello di velocità o forza nei movimenti, il pubblico poi dà ciò per scontato e tu sei costretto ad essere sempre più impressionante per strappargli un altro ‘wow’. Quindi le scene d’azione non sono mai una passeggiata al parco.”

[Ti potrebbe interessare: Recensione di Ip Man 3: sulla frequenza e varietà di combattimenti]

E questa attitudine sembra aver funzionato benissimo sia per il suo ruolo nel recente Rise of the legend, e ben più in quello di Kill zone – Ai confini della giustizia (in Italia in distribuzione home). Al punto che, come si diceva, neppure Donnie Yen ha retto la sfida e il prossimo passo per Max Zhang sarà la prima fila nello spin off di Ip Man appena annunciato. Ad accrescere la possibilità che si tratti di un nuovo successo wuxia, la presenza di un navigato regista, attore e stunt come Yuen Woo Ping: Crouching Tiger, Hidden Dragon: Sword of Destiny, è la sua ultima opera, ma piuttosto è da ricordare il suo lavoro come coreografo proprio in Ip Man 3 The Grandmaster. Come dire, Yuen Woo Ping l’ha notato all’opera e l’ha scelto come suo protagonista: attendiamo l’evoluzione.

Max Zhang nello scontro finale di Kill Zone - Ai confini della giustizia
Max Zhang e Ziyi Zhang nello scontro di The Grandmaster

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion