Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 30 Novembre 2017

“Nunca Màs Hermanos”, cortometraggio a metà tra finzione e realtà sulle persone scomparse in Messico sarà visibile su RaiCinema e on line

Nunca Màs Hermanos

Dal 2006 più di 27000 persone sono scomparse in Messico. Negli ultimi 10 anni il numero di morti si eleva a più di 90000. Una complessa condizione tra continue proteste e repressioni dove chiunque è costretto a vivere sotto una violenza spropositata che vede protagonisti lo Stato, i narcos e i cittadini che si trovano divisi tra chi scappa, chi ignora e tace e tra chi invece si ribella e non vuole dimenticare.

Di questo parla “Nunca Màs Hermanos”, cortometraggio a metà tra finzione e realtà, nato da un progetto di giornalismo partecipativo che ha visto coinvolte diverse persone tra il Messico e l'Italia. Il film è in questi giorni in concorso al RIFF (Rome Independent Film Festival) la cui anteprima avverrà domenica 3 dicembre presso la Casa del Cinema di Roma, mentre il 9 dicembre sarà presentato all'interno di una rassegna sui diritti umani organizzata dallo stesso RIFF in collaborazione con Amnesty International.

Il lavoro per chi volesse vederlo è disponibile per soli cinque giorni sul canale di RAI Cinema a questo indirizzo: http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-82e53c5d-a942-42e...

“Nunca Màs Hermanos”, diretto da Eleonora Nascimben, è prodotto da Actionstudio Films di Michele Carrara con il coinvolgimento e l'aiuto di alcune associazioni come Ya Basta Edi Bese di Venezia, Ya Basta di Padova e Achokez Colectivo.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box