Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 17 Maggio 2014

Il marchio elegante di Chopard va a incorniciare il progetto di restauro dell'ingresso di Cinecittà, in programma da maggio a settembre del 2014. Tra i capolavori girati presso gli Studios: Ben Hur, Cleopatra e Gangs of New York

Cinecittà Studios

Da maggio a settembre di quest'anno avrà luogo l'importante opera di restauro dell'ingresso di Cinecittà, con lo sponsor di Chopard – marchio della gioielleria e dell'orologeria – e la partnership tra Cinecittà Studios, Istituto Luce e Cineteca Nazionale. I mitici studi romani sono ora lontani dai fasti di cinquanta e sessanta anni fa, quando i set e i teatri di Cinecittà venivano assaltati dalle più imponenti produzioni americane, che investivano molto in Italia, creando situazioni e atmosfere da Dolce Vita. 

90 anni fa venivano fondati gli studi e il progetto è stato annunciato proprio in questi giorni presso la sede della mostra fotografica Backstage at Cinecittà, che sta avendo luogo nel contesto del Festival di Cannese e che mette a disposizione immagini storiche provenienti dall'Archivio Storico Luce. Il restauro è uno dei primi passi di un piano strategico volto a esaltare il mito di Cinecittà, che nacque nel 1937 in via Tuscolana 1055 da un'idea di Gino Peresutti.

Tra i capolavori girati negli Studios: Quo vadis di Mervin Le Roy, War and peace di King Vidor, Ben Hur di William Wyler, Cleopatra di Joseph L. Mankiewicz, Bellissima di Luchino Visconti, Umberto D. di Vittorio De Sica, I vitelloni di Fellini, Novecento di Bernardo Bertolucci, Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini, Once upon a time in America di Leone, Cliffhanger e Gangs of New York.

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box