Ritratto di Andrea Caramanna
Autore Andrea Caramanna :: 6 Settembre 2017

A Londra, presso i famosi Pinewood Studios, Sony ha presentato la nuova incredibile telecamera Cinealta "Venice"

Sony CineAlta Venice

A Londra, presso i famosi Pinewood Studios, è stata presentata da Sony la nuova incredibile telecamera Cinealta. Si chiama "Venice" e durante il colloquio con i manager della casa giapponese è emerso anche che il nome è in onore a Venice in California, ma anche a Venezia, città che sta ospitando in questi giorni il Festival del Cinema.

Durante l'incontro è stato presentato il demo girato dal direttore della fotografia Ed Wild (London has fallenBlack Mirror), che ha spiegato quanto sia versatile questa nuova macchina, e quanto sia capace di adattarsi ad ogni situazione ambientale grazie alla sua formidabile duttilità.

In effetti la nuova "Venice" è in grado di fare proprio tutto, i tecnici giapponesi insieme alla direzione marketing hanno confermato il profilo principale della nuova nata, sia per i lungometraggi sia per le serie tv, ma non sono escluse le altre produzioni come quelle documentaristiche per le quali la Venice è ugualmente portata.

Si tratta della generazione di telecamera con un sistema full frame digitale. Sony così intende espandere la libertà creativa dei film-makers attraverso il formato grande, poiché grazie al full frame, l'immagine catturata ha caratteristiche cinematografiche con i colori naturali della pelle e le più espressive ambientazioni nel nero.

Cinealta "Venice" è stata costruita grazie alla stretta collaborazione e all'attenta ricerca con il team di creativi, considerando tutti i requisiti richiesti da registi e produzioni professionali.

Anche il cortometraggio The Dig presentato a Pinewood, diretto da Joseph Kosinski e girato dal direttore della fotografia vincitore di Academy Award Claudio Miranda sono davvero impressionanti... Una breve storia noir in cui una coppia di ladri viene scoperta, le immagini sembrano tanto quelle di Breaking Bad ed il finale è pure ironico. La "Venice" dimostra quanto sia versatile per le storie di fiction.

"Il lancio della nuova Cinealta dimostra la nostra stretta relazione con i cineasti di tutto il  mondo e il nostro obiettivo di sviluppare strumenti per sostenere al meglio registi, direttori della fotografia per facilitare loro la possibilità di portare sullo schermo l'immagine così come l'avevano pensata"  ha dichiarato Sebastian Leske, Product Marketing Manager, Cinematography, Sony Professional Solution Europe. "Ci siamo concentrati non solo per ottenere immagini reali, compresi i colori naturali della pelle. Abbiamo anche pensato alla migliore utilità e operatività, senza alcun compromesso con la qualità. Cerchiamo di vedere come la nuova telecamera possa creare un emozione in ogni fotogramma".

La telecamera utilizza un nuovo sensore full frame 36x24mm, ed è compatibile con una vasta gamma di lenti, comprese le anamorfiche, super 35mm e full-frame PL per una vasta possibilità di soluzioni espressive con una formidabile profondità di campo. Naturalmente le lenti possono essere facilmente cambiate per tutte le necessità di ripresa.

Il firmware è stato progettato per consentire alla telecamera di lavorare con un 36mm wide alla risoluzione di 6K. La telecamera grazie alla tecnologia fast image scan è in grado di minimizzare il cosiddetto effetto "Jello".

Un'altra parte importante è il controllo del colore che lascia agli utenti una grande libertà di lavoro per il momento importante della postproduzione. La telecamera ha più di 15 stops che consentono di lavorare nelle situazioni più difficili di luce da quella più bassa fino a quella più diretta del sole.

La nuova telecamera utilizza per l'archiviazione il sistema a 16-bit RAW/X-OCN con la memoria portatile AXS-R7. Naturalmente la nuova Cinealta è compatibile con tutti gli accessori della gamma come DVF-EL200 Full HD OLED Viewfinder, AXS-R7 recorder, AXS-CR1 e AR1 card reader, AXS e SxS memory cards.

La nuova telecamera Cinealta è attenta anche a funzionalità ed operatività dei pannelli disposti sia nella parte destra che sinistra. Ed è anche la prima telecamera che consente la riduzione del lavoro con i filtri ND esterni grazie a un 8 stage glass filter system.

I pannelli della telecamera sono molto più semplici e i tecnici hanno cercato di rendere più intuitivo l'utilizzo della telecamera, che possiamo confermare di persona, grazie alle dimostrazioni a contatto diretto con la telecamera.

La CineAlta "Venice" sarà disponibile a partire da febbraio 2018. 

Ed Wild durante le riprese Ed Wild durante le riprese Ed Wild durante le riprese ND Filter Claudio Miranda sul set di The Dig Il sensore della Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata Sony CineAlta Venice presentazione alla stampa specializzata

Categorie generali: 

Facebook Comments Box