Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 18 Dicembre 2014

Sono tra i film più celebrati della stagione e arriveranno finalmente nelle nostre sale questo Gennaio: "The Imitation Game" di Morten Tyldum, "La teoria del tutto" di James Marsh e "Mr. Turner" di Mike Leigh

Benedict Cumberbatch in The Imitation Game

Se esiste un trend del cinema britannico di questa stagione, questo riguarda sicuramente i biopic di personaggi geniali. Ne abbiamo ben tre, e tutti in pole position fra le varie premiazioni: The Imitation Game di Morten Tyldum, La teoria del tutto di James Marsh e Mr. Turner di Mike Leigh.

Il primo vede per protagonista Alan Turing, matematico omosessuale considerato uno dei padri dell'informatica, nonché una delle menti più brillanti del ventesimo secolo. Dalla sua vita sono già state tratte diverse opere sia televisive che cinematografiche, ma stavolta avrà il volto del lanciatissimo Benedict Cumberbatch, già Sherlock nella celebre serie tv. “Vorrei dire quanto sono fiero di aver preso parte a questo grandioso film. - ha rivelato l'attore all'ultimo London Film Festival - Gli ultimi dieci anni sono stati decisivi per la rivalutazione della figura di Turing. Ha ottenuto finalmente i riconoscimenti che gli spettavano anche se non si possono cancellare né il modo in cui è stato vilipeso in vita né il calvario disgustoso che è stato costretto ad affrontare”. The Imitation Game uscirà nelle nostre sale il 1° Gennaio, forte di diverse nomination ai Golden Globes e delle lodi di importanti pubblicazioni internazionali come Variety e Hollywood Reporter.

Avvia la prova gratuita su MUBI

E se Cumberbatch è tra i papabili candidati come Miglior Attore ai prossimi Oscar, non da meno è Eddie Redmayne, protagonista di La teoria del tutto di James Marsh. Al centro delle vicende è la vita di Stephen Hawking, fisico e matematico particolarmente noto al mondo per i suoi studi sui buchi neri e l'origine dell'universo. “Ho passato 6 mesi a fare ricerche su Hawking – ha spiegato Redmayne su Biography – a leggere qualsiasi cosa su di lui e a cercare qualsiasi foto possibile che lo riguardasse. Poi ho finalmente avuto modo di incontrarlo 5 giorni prima delle riprese. Io soffro di diarrea verbale, quindi in pratica ho vomitato diverse informazioni su di lui a lui stesso (ride)”. La pellicola, in verità ben più romance del previsto, arriverà nei cinema italiani il 15 Gennaio.

[Leggi anche: Tutte le nomination dei British Independent Film Awards 2014]

Infine, era già presente allo scorso Festival di Cannes Mr. Turner di Mike Leigh, che racconta l'ultimo periodo della vita di J.M.W Turner, pittore britannico vissuto a cavallo tra 1700 e 1800, e le cui opere sono esposte nei più importanti musei del mondo, dalla National Gallery di Londra al Metropolitan di New York. A interpretarlo, uno degli attori feticcio di Leigh, ovvero Timothy Spall, che ha detto al quotidiano The Guardian: “Non voglio associare me stesso con Turner, ma abbiamo delle cose in comune. Sono della classe lavoratrice e lui del commercio. Non ero un accademico, quindi tutto quello che ho imparato sull'arte e la letteratura lo devo a del lavoro personale. Turner era lo stesso. Non intellettualizzava mai. Ogni sua risposta era sempre diretta e incauta”. Vedremo Mr. Turner nei nostri cinema il 29 Gennaio, un mese che si conferma particolarmente ricco di biopic inglesi. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box