Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 12 Marzo 2015

Nanni Moretti, Edgar Reitz, Alan Parker, Jean-Jacques Annaud, Ettore Scola, Andrzej Wajda, Costa-Gavras e Margarethe von Trotta terranno delle master class di cinema durante il Bari Film Festival 2015, che si svolgerà dal 21 al 28 marzo

Nanni Moretti

Imperdibili eventi al Bari International Film Festival 2015 (Bif&st), che si svolgerà dal 21 al 28 marzo. Infatti, all'interno della manifestazione, si terranno i festeggiamenti per i 90 anni della FIPRESCI, federazione internazionale della stampa cinematografica, che raccoglie al proprio interno rinomati critici provenienti da ben 46 paesi diversi. Per l'occasione, proprio a Bari si terranno 8 master class con altrettanti cineasti dalla fama mondiale, i quali avranno occasione di conversare con gli spettatori esponendo le proprie idee di cinema.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Ogni regista terrà la propria lezione preceduta dalla proiezione di un suo film. Si parte alla grande con Alan Parker, che a Bari mostrerà il celebre Fuga di Mezzanotte, seguito da Jean-Jacques Annaud con Sette anni in Tibet, oltre all'anteprima italiana della sua nuova pellicola, L'ultimo lupo, già campione d'incassi in Cina. Giungerà poi Costa-Gavras, la cui conferenza verterà su Amen, film del 2002 che analizzava lucidamente il rapporto tra il regime nazista e il Vaticano di Papa Pio XII.

Ettore Scola ripropone Una giornata particolare, uno dei lavori più intensi girati dalla coppia Sophia Loren / Marcello Mastroianni, mentre arriverà dalla Polonia Andrzej Wajda, che a Bari parlerà della sua lunghissima carriera a partire dal recente Katyn. Leggendario è anche Edgar Reitz, autore tedesco tra i più importanti del panorama grazie all'epopea di Heimat, e che per l'occasione porterà Hermännchen.

Un'altra anteprima italiana è The Misplaced World, che vede il ritorno della grande Margarethe von Trotta, già Leone d'oro nell'81 con Anni di piombo, mentre a chiudere il ciclo di lezioni sarà il nostro Nanni Moretti, non prima di aver mostrato al pubblico uno dei suoi cult, Caro Diario.

[Leggi anche: Da Michael Haneke a Gaspar Noé: I film europei più attesi del 2015]

Insomma, decisamente una serie di incontri importanti che nessun cinefilo dovrebbe perdersi. Spiega Felice Laudadio, direttore artistico del Bari Film Fest: “Mai prima d'ora, nella storia mondiale dei festival cinematografici, un gruppo simile di straodinari autori è stato riunito in un unico posto per tenere delle lezioni di cinema”. Noi gli diamo ragione, e prepariamo il nostro viaggio nella località pugliese. Per maggiori info sul programma: http://www.bifest.it/

Categorie generali: 

Facebook Comments Box