Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 3 Novembre 2014

Dal 12 al 16 Novembre 2014 si svolgerà lo Schermo dell'Arte Film Festival di Firenze, che quest'anno dedica un focus alla video-artista tedesca Hito Steyerl. Per l'occasione, verranno proiettate 4 sue opere e regalerà un'inedita performance

Hito Steyerl

Lo Schermo dell'Arte Film Festival di Firenze, che quest'anno si svolgerà dal 12 al 16 Novembre 2014, dedica il proprio focus a Hito Steyerl, rinomata artista tedesca considerata tra i talenti più interessanti dell'attuale panorama. Tra le tematiche predilette della donna, ecco il femminismo, la proliferazione incontrollata di immagini e il ruolo della tecnologia nelle società moderne, il tutto con un gusto critico verso la contemporaneità.

Per l'occasione, verrà programmata una vera e propria mostra personale dell'artista, che il 15 Novembre delizierà il pubblico fiorentino non solo con 4 film selezionati tra le sue produzioni più recenti, ma anche e sopratutto con una performance inedita dal titolo The Secret Museum. Durante questa performance, la Steyerl interagirà col pubblico tramite la lettura di brani accompagnati da musiche e filmati. Le 4 pellicole scelte saranno invece:

Liquidity – Storia di un ex consulente finanziario che per colpa della crisi diventa un esperto di arti marziali.

How Not To Be Seen. A Fucking Didactic Educational. Mov File – 16 minuti realizzati per la Biennale di Venezia l'anno scorso, trattasi di un insieme di istruzioni su come rendersi invisibili in questa nostra era digitale.

Guards – Due guardie di un museo che si raccontano.

Abstract – In cui l'autrice gioca col proprio I-phone indagando i termini cinematografici di Campo/Controcampo, che in inglese hanno il duplice significato di “Riprendere” e “Sparare”.

[Leggi anche: Trailer: Ambiancé, il film più lungo della storia del cinema]

Ricordiamo che attualmente, la Steyerl vive e lavora a Berlino. Oltre ad essere una video-artista che predilige la forma del documentario o del film-saggio, ha anche curato e pubblicato diversi libri, tra cui The Green Room. Reconsidering the Documentary and Contemporary Art (Sternberg Press 2008). Inoltre, tiene dei corsi all'UDK Berlin. Le sue mostre hanno praticamente girato il mondo; tra le più recenti, possiamo citare quelle tenutosi all’ICA di Londra, al Van Abbenmuseum di Eindhoven e alla Kunstlerhaus di Stoccarda (2014), al Museum of Contemporary Art Chicago (2013) e alla Wilfried Lentz di Rotterdam (2012). Le sue opere sono anche state esposte alle biennali di Venezia e Istanbul (2013), Taipei e Gwangju (2010), Shanghai (2008), Berlino (2004), a documenta 12 Kassel (2007) e a Manifesta 5 (2005).

Per maggiori info sul festival: www.schermodellarte.org/

Categorie generali: 

Facebook Comments Box