Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Gennaio 2015

Preti pedofili ed estremisti religiosi; omosessuali redenti dal potere di Dio; stupri nei college americani: questo e altro ancora tra i film più scandalosi e controversi del Festival di Sundance 2015

James Franco e Zachary Quinto in I am Michael

Come ogni grande festival che si rispetti, anche il Sundance 2015 non mancherà di presentare alcune pellicole che potrebbero provocare scandali e controversie. Un primo titolo che desterà sicuramente attenzione è, ad esempio, Going Clear: Scientology and the Prison of Belief. Trattasi di un documentario curato da Alex Gibney, il quale ha indagato sulle pratiche del rinomato culto che vede Tom Cruise come suo massimo ambasciatore. Basato sul libro omonimo di Lawrence Wright, la pellicola mostrerà, tra le altre cose, i presunti abusi fisici ricevuti da alcuni membri della setta, così come le pratiche più insolite del leader David Miscavige.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Potrebbe poi riservare qualche shock Diary of a Teenage Girl di Marielle Heller, che vede nel cast Christopher Meloni, Kristen Wiig e Alexander Skarsgård. Siamo negli anni '70, e il film parlerà di una teenager e della sua torbida relazione con il fidanzato di sua madre: sa sicuramente di cliché, ma evidentemente certi tabù funzionano ancora. Chissà poi come verrà accolto I am Michael di Justin Kelly. La pellicola, interpretata da un trio composto da James Franco, Emma Roberts e Zachary Quinto, racconterà la storia vera di un attivista del mondo queer che rinuncia alla propria omosessualità in nome di Dio. Suona assolutamente intrigante no?

[Leggi anche: Sundance Film Festival 2015: ecco le pellicole più attese]

Ancora: il documentarista Kirby Dick sarà presente con The Hunting Ground, focalizzandosi sui college americani e sulla maniera in cui talvolta insabbiano dei casi di stupri avvenuti nei propri campus. Rodrigo Garcia, invece, ha preso Ewan McGregor per fargli interpretare sia Gesù Cristo che il Diavolo in Last Days in the Desert: che possa suscitare le medesime polemiche di opere come La passione di Cristo? Di certo, quando c'è di mezzo la religione, gli spettatori tendono ad agitarsi.

[Leggi anche: I film scandalo più impressionanti del terzo millennio tra sesso, violenza e droga]

E se questi titoli non dovessero bastarvi, verrà presentato al Sundance anche il nuovo film della nota documentarista Amy Berg, Prophet's Prey, il quale si focalizza sulla figura di Warren Jeffs, leader di una comunità fondamentalista di cattolici resosi celebre fra i telegiornali americani dopo numerose accuse di pedofilia, stupro e razzismo.

Insomma, sembrerebbe proprio un'edizione infuocata per il festival statunitense che, ricordiamo, si svolgerà fino al primo di Febbraio.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box