Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 11 Settembre 2016

Al via a Palermo, IDS Academy - Italian DOC Screenings, il più importante appuntamento di training e networking dedicato al documentario italiano

Liberami

Grazie al sostegno dell'Assessorato al Turismo della Regione Siciliana e della Sicilia Film Commission nell'ambito del progetto Sensi Contemporanei, torna a Palermo dal 12 al 16 settembre 2016, IDS Academy - Italian DOC Screenings, il più importante appuntamento di training e networking dedicato al documentario italiano: un’occasione unica di incontro professionale internazionale per progetti e professionisti che vogliano accedere al mercato audiovisivo globale. Un fitto programma di pitching, laboratori, talks, networking, ma anche una rassegna di film in anteprima nazionale, selezionati e premiati nei più importanti festival internazionali. Tra questi, in anteprima assoluta l’atteso Liberami, vincitore del Premio per il Miglior Film alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti.

Si parte il 12 e 13 settembre al Convento di Baida (via al Convento di Baida, 43) con i workshop di preparazione al Main Event IDS Academy e si prosegue a Palazzo Chiaramonte Steri (Piazza Marina 61) dal 14 al 16 settembre con le sessioni aperte di presentazione dei progetti ed i Talks sull’Expanded Documentary: dall’interactive al Virtual Reality 360°, dal gaming all’augmented reality, dal documentario animato al documentario transmediale.

Affermano Heidi Gronauer e Massimo Arvat, direttori dell’iniziativa: “La manifestazione, a cui prendono parte autori, produttori e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo, è volta a promuovere l'internazionalizzazione del documentario italiano e dei suoi professionisti attraverso l'aggiornamento professionale, la formazione di giovani in ambito pre-competitivo, lo sviluppo delle capacità di presentazione dei progetti, l'ampliamento del networking e la diffusione e promozione del genere documentario con proiezioni di film aperte a tutti. Ne è testimonianza il percorso di ‘Happy Winter’, progetto di un regista siciliano esordiente diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo che dagli Italian Doc Screenings è arrivato a vincere il miglior pitch ad Hot Docs 2016, uno dei più importanti mercati internazionali del settore.

“Gli IDS Academy - Italian DOC Screenings – dichiara Alberto Versace, presidente di Sensi Contemporanei – sono il risultato di un’intensa attività di coprogettazione e di accompagnamento che il Programma Sensi Contemporanei per il cinema, programma nazionale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, ha voluto sperimentare in collaborazione con la Regione Siciliana e con l’Associazione dei Documentaristi Italiani. È proprio attraverso una comune e attenta attività di progettazione che le esigenze dei territori possono essere accolte e, come nel caso di questa iniziativa, riescono a incoraggiare e sostenere quei giovani che da soli avrebbero difficoltà a raggiungere il mercato nazionale e internazionale del settore audiovisivo. I risultati soddisfacenti conseguiti nelle precedenti edizioni da noi sostenute a Palermo degli IDS Academy e ancor prima degli Italian Doc Screenings, confermano sia l’importanza del metodo utilizzato, sia i benefici garantiti da una solida e sostanziale cooperazione istituzionale”.

Dichiara Anthony E. Barbagallo, Assessore al Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana: “"Orgoglioso del fatto che l'unico premio italiano alla Mostra del Cinema di Venezia sia andato ad un documentario girato in Sicilia con il sostegno della nostra Film Commission, sono convinto che anche questa nuova edizione di IDS Academy sarà l'occasione per rilanciare la nostra strategia di sostegno ai talenti siciliani e agli audiovisivi di qualità realizzati in Sicilia, che con Sensi Contemporanei e grazie al lavoro della Sicilia Film Commission il Governo regionale intende confermare e sviluppare nei prossimi anni, incrementando risorse e progettualità con uno sguardo sempre più attento alle strategie di internazionalizzazione e di valorizzazione del territorio”.

IDS Academy - Italian DOC Screenings, è ideato e prodotto da Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani, con il sostegno dell’Agenzia per la Coesione Territoriale (Presidenza del Consiglio), MIBACT- DGC, Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo, Sicilia Film Commission nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei – Cinema e Audiovisivo.   Gli IDS - Italian Doc Screenings, hanno dato vita nel 2015 a Italian Doc Screenings Academy, costruendo un evento di formazione avanzata di alto livello che integra due tra le principali realtà di training nel nostro settore: ESoDoc –European Social Documentarydi ZeLIG – Scuola di Documentario, Televisione e Nuovi Media e il Match Making di Documentary in Europe, consolidato format italiano dedicato agli autori/filmakers in cerca di produttori.

Da non perdere la rassegna cinematografica aperta al pubblico e a ingresso libero (dal 13 al 15 settembre, al cinema Rouge et Noir) ideata da Doc/it con la collaborazione e il sostegno dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo / Sicilia Film Commission.

Ad aprire la rassegna, il 13 settembre in anteprima, alla presenza della regista Irene Dionisio, il film Sponde. Nel sicuro sole del Nord, cofinanziato dalla Sicilia Film Commission.  A seguire alle ore 20:30, in anteprima nazionale Ibrahimović: Diventare Leggenda di Fredrik e Magnus Gertten, la storia di un talento controverso come quello del calciatore Zlatan Ibrahimović. Il film, candidato agli European Film Awards come miglior film europeo 2016, sarà presentato a Palermo dal regista Fredrik Gertten e dal produttore Simone Catania. Si tratta di un titolo del network europeo Moving Docs 2016, di cui Doc/it è partner italiano dal 2015. In Italia è un’esclusiva Indyca – Rai Cinema, 01 Distribution. L’uscita cinematografica è prevista per il 14 e 15 novembre 2016.

Il giorno 14 il regista Alessandro Piva con il suo Due Sicilie presenterà un viaggio immaginifico nel paesaggio, nella cultura e nell’identità storica della Sicilia.

A seguire, direttamente dalla 73a Mostra del Cinema di Venezia, dove ha vinto il Premio come Miglior Film nella sezione Orizzonti, in anteprima nazionale l’atteso Liberami di Federica Di Giacomo, un film documentario sull’incredibile ritorno della pratica dell’esorcismo nella società contemporanea. Entrambi i film sono stati realizzati con il sostegno della Sicilia Film Commission. 

Il 15 settembre si prosegue con Corti Doc! - una selezione di cortometraggi curata dal Coordinamento dei Festival del Cinema in Sicilia - e si chiude con la presentazione in anteprima italiana del documentario internazionale di un Maestro del cinema come Werner Herzog, che con Lo and Behold – Internet il futuro è oggi, ci parla del ruolo di Internet nelle nostre vite e nel nostro futuro. Il film, distribuito in Italia da I wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, uscirà in sala il 6 ottobre. 

IL PROGRAMMA
Martedì 13 Settembre
ore 18.00
Sponde. Nel sicuro sole del Nord di Irene Dionisio (Italia, Francia / 2015 / 60′/ documentario), Prod. Mammut Film, Vycky Film
Il film sarà presentato dalla regista Irene Dionisio
Sponde è la storia dell’amicizia e della profonda relazione che nasce tra lo scultore e postino tunisino Mohsen e il becchino in pensione Vincenzo. Mentre cerca materiali per le proprie sculture sulla spiaggia di Zarzis, in Tunisia, Mohsen trova un corpo. Senza troppe domande decide di dare allo sconosciuto degna sepoltura, scatenando infinite polemiche nella propria comunità. Su un’altra sponda del Mediterraneo, a Lampedusa, Vincenzo assiste alla stessa epifania e prende la medesima decisione, sollevando le critiche della comunità religiosa che contesta l’uso delle croci per il seppellimento di uomini non cattolici. I due uomini, Mohsen e Vincenzo, e il loro timido contatto ci parlano di un’umanità profonda che si confronta con l’osceno della storia attuale; le reazioni delle comunità di appartenenza raccontano invece della perenne lotta dell’uomo per la dignità anche a costo dell’emarginazione.

ore 20.30
Ibrahimović: diventare leggenda di Fredrik Gertten, Magnus Gertten. Prod. Wg Film, Indyca, Keydocs, AutoImages (Svezia, Italia, Olanda / 2016 / 100′/ documentario). Il film sarà presentato dal regista Fredrik Gertten e dal produttore Simone Catania
Ibrahimović: diventare leggenda racconta il percorso e la maturazione del talentuoso calciatore svedese Zlatan Ibrahimović, attraverso immagini di archivio nelle quali il giovane Zlatan parla apertamente della sua vita e delle sue sfide. Dal debutto nella squadra del Malmö FF nel 1999 agli anni conflittuali nell’Ajax Amsterdam, fino all’exploit nella Juventus nel 2005 che lo incorona superstar del calcio internazionale. Il film è promosso da Doc/it che ne cura l'outreach verso i partner europei del network Moving Docs. In Italia è un’esclusiva Indyca – Rai Cinema, 01 Distribution. Uscita in sala: 14 e 15 novembre 2016

Mercoledì 14 Settembre
ore 18.00
Due Sicilie di Alessandro Piva
Prod. Seminal Film, in collaborazione con Istituto Luce (Italia / 2016 / 62′/ documentario)
Il film sarà presentato dal regista Alessandro Piva
Il film è una dichiarazione d’amore per il paesaggio, la cultura e l’identità storica della Sicilia. Un viaggio immaginifico che ripercorre luoghi già raccontati da cineoperatori del passato, in particolare dai grandi maestri come De Seta, Saitta e Quilici per cogliere i segni che l’uomo ha tracciato nella storia recente dell’isola. Le tonnare divenute hotel e resort di lusso, la lava dell’Etna ripresa dagli obiettivi dei pionieri del secolo scorso e dai cellulari degli escursionisti odierni. Il lavoro eroico delle miniere, la lotta degli uomini e i progressi della tecnologia; il teatro, dal legno magico dei pupi ai microfoni del dj di un centro commerciale… Protagonista assoluto è il tempo e un’isola che nel suo continuo mutare ed evolversi rivendica la sua immutabile identità.
Fotografia di Irma Vecchio, montaggio di Edoardo Morabito, musiche del compositore catanese Giovanni Scuderi. Due Sicilie ha vinto il premio per il “miglior documentario” allo Sciacca Film Fest 2016.

ore 20.30
Liberami di Federica Di Giacomo, Prod. Mir Cinematografica, Opera Film, in collaborazione con Rai Cinema, France 3 Cinema (Italia, Francia / 2016 / 89′/ documentario)
Il film sarà presentato dalla regista Federica di Giacomo e dal produttore Francesco Virga. Diretto dalla regista e antropologa Federica Di Giacomo Liberami è un film documentario sullo stato di sbandamento della società contemporanea e sul ritorno dell’esorcismo.
Ogni anno sempre più persone chiamano “possessione” il loro malessere, in Italia, in Europa, nel mondo. La Chiesa risponde all’emergenza spirituale nominando un numero crescente di preti esorcisti e organizzando corsi di formazione. Padre Cataldo è un veterano, tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo, celebre per il carattere combattivo e instancabile. Ogni martedì Gloria, Enrico, Anna e Giulia, insieme a tantissimi altri, seguono la messa di liberazione di padre Cataldo e cercano la cura ad un disagio che non trova risposte né etichette.
Liberami ha appena vinto il premio per il Miglior Film alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione “Orizzonti”.

Giovedì 15 Settembre
ore 18.00
Corti Doc! I migliori corti dei Festival Siciliani
Programma a cura del Coordinamento dei Festival del Cinema in Sicilia

Magma – mostra di cinema breve, Acireale (CT)
Elena Asinis – Genesis di Álvaro Gimenez Sarmiento, Prod. Malvalanda (Spagna / 2014 / 18′)
Elena Asins vive da più di 20 anni a Azpírotz, un piccolo villaggio nel nord est di Navarra. Da lì sviluppa una delle più importanti carriere artistiche della scena contemporanea spagnola.

Sicilia Queer Filmfest, Palermo
Pink Boy di Eric Rockey, Prod. Marcus Lansdell (USA /2015 / 15′)
Jeffrey ha sei anni. Gli piace ballare, cantare ed esibirsi per i suoi genitori. Ma più di ogni altra cosa Jeffrey ama indossare vestiti da donna. Da grande vuole diventare una ragazza e quest’anno ad Halloween, per la prima volta si vestirà finalmente da principessa.

SiciliAmbiente Documentary Film Festival, San Vito Lo Capo (TP)
Lo Stato Brado di Carlo Lo Giudice, Prod. CLG cinema (Italia / 2016 / 30′)
Un raccoglitore di ferro sotto sfratto, sullo sfondo di una città ferita, dove l’interesse privato vince da sempre sui diritti della collettività.

SorsiCorti, Palermo
Minerita di Raúl De la Fuente, Prod. Kanaki Films (Spagna / 2013 / 27′)
Il Cerro Rico de Potosí, in Bolivia, è la più grande miniera di argento del mondo. Minerita racconta la storia di tre donne, Lucía, Ivone e Abigail che lavorano come guardie notturne  nella miniera e lottano con ogni mezzo, inclusa la dinamite, per sopravvivere alle violenze e ai frequenti tentativi di stupro da parte dei minatori.

Corto di Sera, Itala (Me)
Confiscati e abbandonati di Ass. “A testa alta”, Prod. Ass. “A testa alta” (Italia / 2016 / 19′/)
Anomalie e ombre ostacolano in provincia di Agrigento il passaggio all’ultima fase del processo di restituzione alla collettività dei beni confiscati alla mafia: inadempimento da parte dei Comuni degli obblighi di trasparenza, ricchezze sottratte ai mafiosi lasciate da decenni in deplorevole stato di abbandono, appartamenti e terreni tolti alla mafia non utilizzati secondo le finalità di legge o abusivamente occupati da terzi.

Sciacca Film fest, Sciacca (AG)
Protest di Omar Falah, Prod. Omar Falah (Iraq / 2015 / 24′) v.o. – sub eng
Hussein Al-Recabi, poeta iracheno, vive in un mondo segnato dalla guerra, ma sogna una vita senza violenza. Vive in disparte dalla società, ritirato nella sua casetta di campagna, lasciandosi governare solo dalla natura e dagli elementi. Ma i suoi sogni di pace potrebbero fare di lui un facile obiettivo…

ore 20.30
Lo and Behold – Internet il futuro è oggi di Werner Herzog, Prod. Saville Prod., Tree Falls Post
(Stati Uniti, 2016, 108′)
Che cos’è Internet oggi? Che ruolo ha nelle nostre vite e come influirà sul nostro futuro? Il genio del cinema Werner Herzog ci guida nell’esplorazione del favoloso mondo digitale contemporaneo, in dieci tappe che analizzano ciascuna una delle numerose facce di questa realtà ricca e onnipotente che è il Web, alla scoperta dei suoi lati più sorprendenti tra robotica e hacking, nuovi fenomeni psicologici e dinamiche sociali, rischi e meraviglie. E nel delineare un quadro completo di dove siamo, ci permette di intravedere dove stiamo andando: un futuro in cui forse internet sarà capace di sognare se stessa, gli asceti avranno bisogno del wi-fi e i robot sapranno giocare a calcio meglio di noi.
Distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection
Data uscita in sala: 6 ottobre 2016

Per info: www.italiandocscreenings.it

Categorie generali: 

Facebook Comments Box