Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Febbraio 2015

Annunciati i vincitori dei BAFTA di quest'anno, decisi dall'Academy Britannica e ultima tappa prima degli Oscar. A salire sul palco, i soliti noti della stagione: "Boyhood" di Richard Linklater, Eddie Redmayne, Julianne Moore e J. K. Simmons

Eddie Redmayne e Stephen Hawking

Anche l'Academy britannica si è espressa, annunciando i vincitori dei premi BAFTA di quest'anno. Chi si aspettava possibili colpi di scena rimarrà deluso: nelle categorie principali sono sempre i soliti noti a salire sul palco. Boyhood di Richard Linklater si prende Miglior Film, Regia, e Attrice Non Protagonista (Patricia Arquette), Eddie Redmayne è incoronato Miglior Attore per La teoria del tutto, Julianne Moore per Still Alice e, Non Protagonista, J. K. Simmons per Whiplash. Insomma, la 68° edizione dei BAFTA ha semplicemente confermato la prevedibilità di questa stagione dei premi, incollando i già favoriti ai loro posti per la Notte degli Oscar prevista il 22 Febbraio. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

A rimanere, però, è il coolness che solamente i britannici possono permettersi, a iniziare dall'apertura della cerimonia con una performance live dei Kasabian (dove altro poteva accadere, se non a Londra?), passando per uno Stephen Hawking versione presentatore (ovviamente accolto da standing ovation) e qualche battuta particolarmente riuscita di Stephen Fry, il quale ha citato chiunque, da “Kim Jong-Bloody-Il” a “Tom Fucking Cruise”.

[Leggi anche: Mike Leigh onorato con un premio speciale dai BAFTA]

Qui la completa lista dei vincitori:

Miglior Film
Boyhood

Regista
Richard Linklater – Boyhood

Attore Protagonista
Eddie Redmayne – La Teoria Del Tutto

Attrice Protagonista
Julianne Moore – Still Alice

Film Straniero
Ida - Pawel Pawlikowski

Film Inglese
La Teoria del Tutto – James Marsh, Tim Bevan, Eric Fellner, Lisa Bruce, Anthony Mccarten

Attore Non Protagonista
J. K. Simmons – Whiplash

Attrice Non Protagonista
Patricia Arquette – Boyhood

Fotografia
Birdman – Emmanuel Lubezki

Miglior Debutto Per Uno Sceneggiatore, Regista O Produttore Inglese
Pride - Stephen Beresford (sceneggiatore), David Livingstone (produttore)

Sceneggiatura Originale
Grand Budapest Hotel – Wes Anderson

Colonna Sonora
Grand Budapest Hotel – Alexandre Desplat

Documentario
Citizenfour – Laura Poitras

Make-Up e Capelli
Grand Budapest Hotel – Frances Hannon

Scenografie
Grand Budapest Hotel – Adam Stockhausen, Anna Pinnock

Cortometraggio Animato Inglese
The Bigger Picture - Chris Hees, Daisy Jacobs, Jennifer Majka

Montaggio
Whiplash - Tom Cross

Suono
Whiplash – Thomas Curley, Ben Wilkins, Craig Mann

Film Animato
The Lego Movie – Phil Lord, Christopher Miller

Effetti Visivi
Interstellar - Paul Franklin, Scott Fisher, Andrew Lockle

Categorie generali: 

Facebook Comments Box