Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 20 Febbraio 2015

Il rating del film in USA è "Rated R", cioè un genitore deve accompagnare chi ha meno di 17 anni alla proiezione di "Cinquanta sfumature di grigio": ma i minorenni del sobborgo di Ocoee, in Florida, non ci stanno e passano alla sovversione totale

Teenager attack

Solo in un centro commerciale italiano o americano potrebbe succedere che dei minorenni assaltino un cinema dopo che è stato negato loro l'accesso a una proiezione: Cinquanta sfumature di grigio comporta anche questo, essendo il film il fenomeno cinematografico del momento, almeno dal punto di vista dell'audience media, che poi è quella che fa la fortuna delle pellicole nelle sale cinematografiche.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Siamo in Florida, precisamente nel centro commerciale West Oak Mall, che si trova nella periferia di Orlando, nel sobborgo di Ocoee. 100 minorenni, dopo che è stata ribadita loro l'impossibilità di entrare in sala a vedere la nota trasposizione del primo romanzo della trilogia erotica più famosa di sempre, hanno deciso di comune accordo di prendere di mira il cinema ispirandosi allo stile schiacciasassi che rese famosi i Vandali e le loro irruzioni nei territori limitrofi.

Il risultato è l'obbligo per almeno un adulto di accompagnare i teenager all'interno del centro commerciale dopo le nove di sera, provvedimento preso dopo il clamorso incidente occorso lo scorso sabato.

[Leggi anche: Dakota Johnson non vuole che la mamma Melanie Griffith veda 50 sfumature di grigio]

Il film è uscito negli Stati Uniti con il bollino Rated R, che richiede che ogni giovane sotto i 17 anni venga accompagnato da un genitore: ma è credibile che dei gasatissimi sedicenni chiedano alla mamma di accompagnarli al cinema a vedere una che si fa legare e frustare? Meglio provare ad andarci da soli, avranno pensato i giovani talenti della Florida.

Inoltre anche l'area ristorazione è stata presa di mira con la violenza di un uragano. Fortunatamente nessuno si è ferito e nessun danno particolarmente grave è stato registrato. Alcune telecamere di sorveglianza hanno immortalato qualche figura sgusciante tra le altre all'interno del centro, ma le immagini non sono abbastanza chiare.

Il film, che ha debuttato a San Valentino ed è costato 40 milioni di dollari, è in rotazione in 56 paesi e ha già incassato 235 milioni. Detiene anche il record dell'incasso più alto per un film vietato ai minori, avendo ricavato, nell'opening night nel Regno Unito, ben 4.6 milioni di sterline.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box