Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Giugno 2015

Vi ricordate Jake Lloyd, l'Anakin Skywalker di "Star Wars - Episodio I: La Minaccia fantasma"? Oggi ha ventisei anni, ed è stato appena arrestato dalla polizia per guida spericolata, tentativo di fuga, e falsa identità!

Anakin Skywalker

Meteore: in vista di Star Wars - Episodio VII: Il risveglio della forza, vi state forse chiedendo che fine abbia fatto Jake Lloyd, il bambino che interpretava Anakin Skywalker in La minaccia fantasma? Ebbene sì, l'ex pupo, oggi 26enne, è stato appena arrestato dalla polizia. Il motivo? Guida spericolata con tanto d'inseguimenti alla Fast & Furious: l'attore, che credeva probabilmente di essere ancora su Star Wars, ha infatti guidato a 100 miglia all'ora per cercare di sviare le forze dell'ordine, scontrandosi poi contro degli alberi in mezzo al nulla. Fortunatamente non s'è fatto male, ma ora il ragazzo dovrà rispondere di parecchie accuse, anche perché, secondo quanto riportato dai media americani, Lloyd avrebbe pure cercato d'imbrogliare la polizia dando una falsa identità, probabilmente per nascondere il fatto di essere una ex celebrità. 

Brutta storia per l'ex bimbo prodiglio. Magari sperava che con La minaccia fantasma la sua carriera cinematografica sarebbe volata oltre le stelle; peccato che poi sia finito presto nel dimenticatoio, nonostante prima del film di George Lucas avesse già partecipato a diversi progetti, tra cui E.R – Medici in prima linea (dove vestiva i panni di Jimmy Sweet), Una promessa è una promessa (dove interpretava il figlio di Arnold Schwarzenegger) e Una donna molto speciale (di Nick Cassavetes, con Gena Rowlands, Marisa Tomei e Gérard Depardieu). 

[Leggi anche: In che modo la saga di "Star Wars" ha contribuito al declino del cinema americano]

Insomma, l'ex Anakin Skywalker entra dunque nella lunga schiera di ex attori bambini caduti poi in disgrazia. Prima di lui, il caso più esemplare rimane certamente Macaulay Culkin, il Kevin dei due Mamma ho perso l'aereo, poi diventato tossicodipendente e ora, forse, in fase di guarigione. Ecco poi Haley Joel Osment, nominato all'Oscar a soli 11 anni per la sua intensa performance in Il sesto senso di Shyamalan: nel 2006, l'accusa di guida in stato di ebbrezza e possesso di marijuana, a cui sono seguiti 3 anni di libertà condizionata, comprendenti un trattamento dagli alcoolisti anonimi e un programma di riabilitazione. Negli ultimi anni, pare comunque in ritrovamento grazie a Kevin Smith. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box