Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 3 Gennaio 2017

Ancora consigli per gli aspiranti cineasti là fuori, stavolta dispensati direttamente dal grande Oliver Stone

Oliver Stone

Ancora consigli per gli aspiranti cineasti là fuori, stavolta dispensati direttamente dal grande Oliver Stone, autore di rinomati film come Platoon, JFK – Un caso ancora aperto, Assassini nati – Natural Born Killers e Ogni maledetta domenica

LAVORATE COME ASSISTENTE. È dal basso che s'impara veramente come funziona il meccanismo del cinema. Lavorate come assistente in qualsiasi tipo di produzione e osservate tutto ciò che vi accade intorno. Stone ha lavorato come subordinato in numerosi set, includendo quelli dei film porno.

LA STORIA È SOVRANA. Potete avere la cinepresa più sofisticata e tecnologica, gli attori migliori del pianeta e la crew più efficiente, ma se non avete una buona storia con cui assemblare tutti questi ingredienti, allora siete a zero. 

IMPARATE A RESISTERE. Nel corso della sua carriera, Stone ha più volte affrontato argomenti scomodi come la Guerra del Vietnam o personaggi controversi tipo Edward Snowden o addirittura George W. Bush. Se desiderate raccontare storie “difficili”, allora dovrete imparare a resistere.

GIRARE FILM SIGNIFICA TROVARE SE STESSI. Ha dichiarato Stone: “La più grande influenza della mia carriera è stata... la mia vita”. Insomma, se volete rimanere costantemente ispirati con la vostra arte, vivete la vostra vita al massimo, e fatevi ogni tipo di esperienza possibile. 

SII CONSAPEVOLE. Qui le parole dell'autore: “Il miglior consiglio che puoi dare a un aspirante regista è di essere aperto alla vita e di essere cosciente mentre accade. Cerca di vedere cosa ci sia di unico nel tuo progetto, cosa ci sia di originale nei tuoi dialoghi. Sii generoso con te stesso, ma nel contempo sii esigente. Talvolta non ci comportiamo come dovremmo, e credo sia colpa dell'arroganza”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box