Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 20 Ottobre 2014

L'attore toscano è caduto malamente all'interno della struttura presso la quale svolge abitualmente il percorso di riabilitazione. Nuti è stato ricoverato presso l'ospedale Careggi di Firenze viste le condizioni già precarie della sua salute

Francesco Nuti

Non c'è pace per Francesco Nuti: l'attore e regista toscano è stato condotto al pronto soccorso dell’ospedale cittadino Santo Stefano in seguito ad una caduta e poi ricoverato al Careggi di Firenze, ma pare non sia grave. L’episodio è accaduto poco prima delle 11, quando è stato registrato il suo accesso nella struttura con un codice giallo, che indica media gravità.

La notizia giunge da fonti ufficiali dell’ospedale di Prato che specificano come l’artista – che da anni versa in condizioni motorie limitate in seguito ad un trauma da caduta – sia stato ricoverato attorno alle 13 all’ospedale fiorentino di Careggi. I medici e il fratello dell’artista – Giovanni – hanno deciso di comune accordo per il trasferimento in quell’ospedale date le condizioni complesse pregresse del suo quadro clinico. Francesco Nuti non sarebbe comunque in pericolo di vita.

[Leggi anche: Festival di Roma 2014: le lacrime di Tomas Milian e l'annuncio di un nuovo film di Er Monnezza]

Il regista pratese sarebbe caduto all’interno di una struttura sportiva: la piscina pratese nella quale Nuti svolge le attività di riabilitazione ogni settimana. A riferirlo è l’addetta stampa dello spettacolo che racconta della parabola della vita dell’artista Andata, caduta e ritorno, che sarà in tourneè per i teatri d’Italia a partire dalla data al Metastasio di Prato del 30 dicembre. «Da quello che ci riferiscono si tratta soprattutto di accertamenti, ma ci dicono che Francesco sta bene», ha puntualizzato l’addetta stampa.

Un'altra brutta esperienza per il povero Nuti, la cui ultima apparizione in tv a un noto talk show via collegamento ha fatto molto discutere: sono infatti molte le persone che si sono lamentate di come la drammatica condizione fisica di Nuti sia stata sfruttata dagli autori del programma per alzare l'audience semplicemente lucrando sul dolore di un ex vip sbandierato in pubblico. Le lacrime dell'attore hanno mosso il suo pubblico in senso opposto a quello che era nelle intenzioni di chi organizzò il triste collegamento dalla sua abitazione pratese.

Tra le sue regie più famose sono da ricordare Tutta colpa del Paradiso (1985), Stregati (1986), Caruso Pascoski di padre polacco (1988), Willy Signori e vengo da lontano (1990) e Donne con le gonne (1991).

Categorie generali: 

Facebook Comments Box