Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 24 Dicembre 2015

Una fonte anonima ha caricato la copia personale di Andrew Kosove della Alcon Entertainment, l'FBI ha avviato le indagini

The hateful eight

Non tutti purtroppo capiscono il fascino e la necessità di aspettare l'uscita di un film al cinema. L'industria ormai ci convive da anni con la pirateria online, ma ci sono alcuni casi più eclatanti di altri che riguardano in particolar modo le pellicole che devono ancora uscire in sala. Soprattutto negli Stati Uniti le leggi sono molto severe e le misure di sicurezza per prevenire la fuga di materiale inedito sono rigide, ma nonostante ciò una copia pirata di The hateful eight è online.

L'ultimo film di Quentin Tarantino uscirà nei cinema statunitensi il 25 dicembre 2015, mentre in Italia bisognerà aspettare i primi giorni di febbraio.

Ad andare online è stata la copia personale di Andrew Kosove, uno degli amministratori delegati della casa di produzione Alcon Entertainment. Era lui che possedeva una di quelle versioni del film chiamate screener, copie destinate alla stampa o a selezionati addetti ai lavori che solitamente devono vedere i film in anticipo sia per scriverne sia per poter decidere chi ammettere o meno ai festival. Ogni dvd è rintracciabile ed è quindi verosimile che Kosove – uomo del settore, che conosce bene le dinamiche interne alle produzioni e i rischi che avrebbe incontrato commettendo un simile reato – non sia l'autore del gesto bensì la vittima di una catena non ancora identificata.

L'FBI si è messa sulle tracce di chi ha piratato il film e l'ha messo online e in un primo momento si è fatto il nome di Hive-CM8, nome di un gruppo in cui qualcuno ha annunciato la futura condivisione di almeno quaranta tra i titoli più attesi del prossimo anno.

[Leggi anche: "The Hateful Eight": Quentin Tarantino spiega la potenza e la storia del 70mm Ultra Panavision]

Tra le 200.000 e le 600.000 persone avrebbero già visto o scaricato il western di Tarantino girato su una pellicola 70 millimetri Super Cinemascope, aspetto che sicuramente su uno schermo del pc non si può apprezzare al meglio.

La stessa sorte è stata riservata ad un altro dei titoli con bugdet stellare che in molti aspettano, Revenant – Redivivo di Alejandro G. Iñárritu.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box