Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 3 Dicembre 2015

Presente ai Gotham Awards per ricevere un premio speciale alla carriera, Helen Mirren non ha certamente perso occasione per esaltare il pubblico presente con un discorso che solamente una dama così tosta e autoironica come lei potrebbe fare

Helen Mirren

Presente ai Gotham Awards per ricevere un premio speciale alla carriera, Helen Mirren non ha certamente perso occasione per esaltare il pubblico presente con un discorso che solamente una dama così tosta e autoironica come lei potrebbe fare. In platea c'erano personalità del calibro di Robert Redford, Julianne Moore, Glenn Close e Todd Haynes, ma questo non ha impedito alla nostra diva di sfoggiare il suo sboccato umorismo. 

Spiega: “Devo raccontarvi una storia sullo scopare una regina. Quando The Queen fu proiettato al Festival di Venezia, non l'avevo mai visto, né tantomeno mio marito Taylor. Nella prima scena, ero totalmente regale, e poi mi volto verso la cinepresa e c'era questo grande silenzio in sala. Poi mio marito fa uscire questa grande risata. Quindi, mi sono avvicinata a lui e gli ho chiesto: 'Tesoro, pensi che mi scoperai ancora'? Che rimanga fra me e voi, ma l'ha fatto”. 

Diretto da Stephen Frears, ricordiamo che con The Queen la Mirren si conquistò praticamente tutti i premi come Miglior Attrice del mondo, dall'Oscar al Golden Globe, passando per il Bafta e il SAG, lo Europan Film Award e, ovviamente, la Coppa Volpi veneziana. 

[Leggi anche: Video - Helen Mirren sul sessismo a Hollywood: "È fottutamente immorale!"]

Perennemente attiva e lanciatissima, solamente nel 2015 la Mirren ha recitato in ben tre film: Woman in Gold di Simon Curtis, storia di una donna ebrea in lotta contro il governo austriaco per recuperare delle opere d'arte che pensa provengano dalla sua famiglia; Eye in the Sky di Gavin Hood, dove veste i panni di un colonnello alla guida di una base militare britannica specializzata in droni da combattimento; e L'ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo di Jay Roach, biopic del noto sceneggiatore americano, che per l'occasione ha il volto di Bryan Cranston. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box