Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 24 Novembre 2014

Dopo 15 anni dall'ultima volta, John Cameron Mitchell tornerà a vestire i panni di "Hedwig, la diva con qualcosa in più" nell'omonimo spettacolo di Broadway. Nel 2001, sempre Mitchell ne ha girato una versione cinematografica, diventata poi un cult

John Cameron Mitchell

Ritorno alle origini per John Cameron Mitchell, che dopo quasi 15 anni dall'exploit di Hedwig - La diva con qualcosa in più (2001), che ha scritto (insieme a Stephen Trask), diretto e interpretato accanto all'androgino Michael Pitt, tornerà a vestire i panni del protagonista del succitato capolavoro a Broadway, sostituendo Michael C. Hall (il Dexter della serie tv cult). Definito da Peter Travers di Rolling Stone "il miglior musical rock della storia del Cinema", Hedwig and the angry inch è un trionfo queer di kitsch e rock'n'roll esistenziale, espressionismo filosofico (la canzone indimenticabile è The origin of love tratta dal mito di Platone) e visionarietà nostalgica, una carrellata sperimentale mozzafiato di videoclip evocativo e surrealista, viaggio duale di in-formazione su se stessi e ricerca inesausta nel caos di qualcuno che trasformi l'Io in Noi.

Mitchell, che al successo di Hedwig (per cui ricevette una nomination ai Golden Globe come Miglior attore protagonista) ha poi fatto seguire Shortbus - Dove tutto è permesso (2006), orgia cinematografica esplosiva e vitalissima, e il dramma in punta di piedi Rabbit Hole (2010) con Nicole Kidman e Aaron Eckhart, si dice pronto a dare al suo ruolo di una vita qualcosa in più, ritornando sul palcoscenico per lo show che a Broadway aveva fatto il suo debutto nel 1998 e, calcate nuovamente le scene, la scorsa stagione ha vinto il Tony Award come Best Musical Revival, coinvolgendo Neil Patrick Harris (star dell'appena conclusa How I met your mother e prossimo presentatore degli Oscar 2015) come Miglior attore.

[Leggi anche: VISIONI QUEER - Collagene, connotati e corpo resistente]

Su quel palco, Mitchell aveva esordito nel 1985 con Big River, per poi interpretare, tra gli altri, The secret Garden, The Destiny of me e Sei gradi di separazione. Ora non ci resta che sperare che questo revival sia l'occasione perché lo spettacolo arrivi finalmente anche da noi, dopo un'unica tappa italiana anni fa. Di certo i fan non mancano, e nonostante i bravissimi interpreti che si sono succeduti in questo ruolo, il vero e unico Hedwig rimane proprio John Cameron Mitchell, la cui commovente intensità continua a rimanere impressa sui nostri cuori a distanza di anni. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box