Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 24 Aprile 2014

Il Pulitzer per la Critica del 1975 diventa statua interattiva in bronzo fuori dal Virginia Theatre nella Contea di Champaign. Roger Ebert, nativo dell'Illinois, immortalato con il classico pollice alto

Statua in bronzo per Roger Ebert

Giovedì è il giorno in cui, fuori dal Virginia Theatre nella Contea di Champaign, sarà svelata al pubblico la statua di bronzo a grandezza naturale di Roger Ebert. Il critico è deceduto all'età di 70 anni dopo una lunga battaglia con il cancro e il suo ultimo post sul suo blog personale è stato "Ci vediamo al cinema". La moglie Chaz ha definito l'opera una forma di arte interattiva, poiché Ebert è raffigurato seduto su una poltrona del cinema con il suo classico pollice alzato e a fianco due posti vuoti dove i visitatori si possono sedere.

Così, i fan che presenzieranno all'annuale Ebertfest ideato dal critico di Chicago potranno davvero sentirsi un po' vicini al loro mito, il primo a vincere il Pulitzer nel 1975 per la Critica in qualità di critico cinematografico e presentatore, in compagnia dell'amico di sempre Gene Siskel (morto nel 1999), di uno show televisivo entrato nella storia. Il nativo di Urbana (Illinois) era inoltre voce autorevole del Chicago Sun-Times.

La statua resterà esposta fuori dal Virginia Theatre fino alla fine del festival, cioè questa domenica. Gli organizzatori sperano di poterla installare definitivamente dopo l'estate di modo che diventi un'icona dell'intera Contea. L'artista è Rick Harney e il nome dell'opera è C-U at the Movies; l'ispirazione pare sia venuta all'organizzatrice del festival, Donna Anderson, dopo aver visto un simile omaggio di Harney all'ex governatore dell'Illinois Adlai Stevenson.

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box