Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 13 Settembre 2014

Il remake del classico western di John Sturges del 1960 sarà girato da Antoine Fuqua, che ritrova Denzel Washington dopo il clamoroso "Training Day" e il recentissimo "The Equalizer". In "I Magnifici Sette" L'attore afroamericano rimpiazza Tom Cruise

Denzel Washington

Denzel Washington prende il posto di Tom Cruise nel remake del classico di John Sturges del 1960 I Magnifici Sette, western che ha fatto la storia non solo del genere, ma del cinema in senso ampio. A dirigere il bravo attore afroamericano sarà una sua vecchia conoscenza, il regista underground Antoine Fuqua, che assicurò un premio Oscar a Washington nel 2002 con Training Day, grazie a un personaggio tanto affascinante quanto moralmente corrotto. La produzione è affidata a MGM e l'attore interpreterà un angelo custode armato di pistola che combatte il crimine, almeno secondo quanto riportano le notizie statunitensi.

Fuqua ha confermato la notizia durante la sua partecipazione al Toronto Film Festival, dove sta presentando l'ultimo lavoro - ancora con Denzel Washington protagonista - The Equalizer, adattamento della serie tv omonima degli anni Ottanta nella quale l'attore prende il posto del protagonista di allora, Edward Woodward. Il regista è entusiasta di lavorare con Washington per la terza volta: "Denzel è totalmente dedito al lavoro. Lui incarna la recitazione, è un grande attore. Lui ti dice di non essere una star del cinema, una celebrità, solo un attore. Arriva su un set e ti dà tutto, ti dà il cuore".

I Magnifici Sette di Sturges era a sua volta ispirato a I Sette Samurai del 1954, capolavoro giapponese di Akira Kurosawa. I volti noti del film del 1960 erano Yul Brynner, Steve McQueen, Charles Bronson, James Coburn, Robert Vaughn, Brad Dexter e Horst Buchholz, reclutati per soccorrere un villaggio messicano contro criminali senza scrupoli.

Il film di Sturges resta un caposaldo del cinema americano, al punto da avere tre sequel: Il ritorno dei magnifici sette del 1966 diretto da Burt Kennedy, Le pistole dei magnifici sette del 1969 per la regia di Paul Wendkos e I magnifici sette cavalcano ancora di George McGowan. Nessuno dei sequel è confrontabile al primo da qualsiasi punto di vista e tutti furono realizzati essenzialmente per cavalcare l’onda del successo generato dal capolavoro di Sturges. Un remake del film è stato anche fatto per la televisione, in forma di serie tv: I magnifici sette (1998-2000). Sempre per la televisione nel 1980 è stato prodotto I magnifici sette nello spazio, in chiave fantascientifica.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box