Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Giugno 2015

Ecco finalmente il trailer di "Cartel Land", film prodotto da Kathryn Bigelow e diretto da Matthew Heineman, già vincitore del premio come Miglior Documentario all'ultimo Sundance. Al centro delle vicende, la sanguinosa guerra della droga in Messico

Kathryn Bigelow

Attivissima Kathryn Bigelow, che dopo l'Oscar per The Hurt Locker e le recensioni entusiaste ricevute con Zero Dark Thirty, continua imperterrita a raccontare argomenti scomodi e politicamente impegnati. Ora tocca a Cartel Land, diretto da Matthew Heineman e prodotto proprio dalla ex Signora Cameron: trattasi di un documentario che affronta la sanguinosa guerra della droga in Messico, la quale porta costantemente a violenti scontri tra sicari, polizia, vigilantes e boss malavitosi. Più in particolare, la pellicola ci mostrerà due gruppi di civili coalizzatosi per fermare il declino del proprio paese: da una parte, l'Autodefensas, collettivo di cittadini ormai stanchi dei criminali attivi nella zona di Michoacán; dall'altra, l'Arizona Border Recon, il cui compito è di fermare il trasporto di sostanze stupefacenti dentro il territorio statunitense. 

Presentato allo scorso Sundance, dove ha vinto il premio come Miglior Documentario, Cartel Land è poi stato accolto positivamente dalla critica americana. IndieWIRE l'ha definito un'opera “Vibrante ed elettrizzante”, mentre per Twitch la pellicola è “una sfavillante conquista giornalistica che cattura in maniera senza precedenti la palude morale che collega inesorabilmente i consumatori di droghe negli Stati Uniti con gli spacciatori a sud del confine”. Soddisfatti anche gli spettatori, che sulla community di IMDb stanno riempiendo l'opera di lodi e apprezzamenti. 

Insomma, una nuova scommessa vinta per la Bigelow, che ora sta preparando l'arrivo di Cartel Land nelle sale americane, previsto il 3 luglio. Per l'occasione, possiamo dare un'occhiata al suo trailer fresco di pubblicazione, il quale c'immerge direttamente nel caos delle comunità coinvolte. Una storia vera che non può essere ignorata quella della pellicola, la cui tematica potrebbe richiamare in mente Sicario, nuovo lavoro di Denis Villeneuve presentato al Festival di Cannes poche settimane fa.

[Leggi anche: Il Messico paga 20 milioni a "Spectre" per cambiare la sceneggiatura]

E per l'Italia? Al momento nessuna acquisizione del film da parte dei nostri distributori. Toccherà attendere qualche festival per riuscire a vederlo, oppure un canale streaming in totale random. Forse. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box