Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 21 Luglio 2016

Il nuovo film di Silvio Soldini? "Il fiume ha sempre ragione", documentario incentrato su due uomini che in questo flusso di ininterrotta modernità, hanno scelto di proseguire la propria vecchia passione, quella per la tipografia tradizionale

Il fiume ha sempre ragione

A distanza di 4 anni da Il comandante e la cicogna, Silvio Soldini è pronto a tornare sul grande schermo con un nuovo lungometraggio, seppur documentario. Trattasi di Il fiume ha sempre ragione, incentrato su due uomini che in questo flusso di ininterrotta modernità, hanno scelto di proseguire la propria vecchia passione, quella per la tipografia tradizionale.

Da una parte abbiamo Alberto Casiraghy, fondatore della casa editrice Pulcinoelefante e la cui bottega situata a Osnago, provincia di Lecco, è meta prediletta di artisti e disegnatori. Il suo tesoro più grande? Niente di meno che una stampante meccanica a caratteri mobili. A Mendrisio, invece, faremo la conoscenza di Josef Weiss, perennemente impegnato nel suo Atelier della Stampa e della Rilegatura d'Arte. Tra i grandi autori su cui i due hanno lavorato, nomi del calibro di Alda Merini, Bruno Munari e Allen Ginsberg.

Ha raccontato Soldini: “Sono entrato in punta di piedi e mi sono messo in un angolo a osservarli, a cercare di capire, per arrivare a cogliere la poesia dei loro gesti. Il fascino per il loro lavoro e per il modo in cui lo affrontano è stata la molla iniziale, ma solo adeguandomi al loro ritmo ho capito la forza del loro rapporto con la vita, che li fa essere personaggi straordinari, nella loro apparentemente umile e profonda umanità”. 

[Leggi anche: "Il colore dell'erba": il documentario che promette di stimolare anche i non vedenti]

Il film ha già avuto una proiezione in anteprima durante lo scorso Biografilm di Bologna, ma nel resto delle sale italiane arriverà solamente il 7 settembre, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box