Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 8 Ottobre 2015

Kim Ki-duk, il grande regista coreano responsabile di capolavori come "Ferro 3" e "La samaritana", si appresta a girare il suo primo film ad alto budget, "Who is God", dramma bellico prodotto dalla Cina

Kim Ki-duk

Gioiscano i fan di Kim Ki-duk, autore che, nonostante qualche sbaglio di troppo in questi ultimi anni, si guadagna adesso la fiducia dell'industria cinematografica più potente del globo, niente di meno che quella cinese! Ebbene, il nostro lavorerà su una produzione made in China dallo sfavillante budget (24 milioni di dollari, che sono un'enormità per gli standard di Kim), e più precisamente su un film di guerra che dovrebbe intitolarsi Who is God

Evidentemente, la Cina nutre una grande fiducia nel regista, e a ragione. Nonostante diverse critiche e controversie, Kim Ki-duk rimane ancora, infatti, uno dei nomi più celebrati del circuito, forte di una solida carriera fatta di precedenti glorie come Ferro 3, L'isola, Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera, La samaritana e, ovviamente, Pietà, vincitore del Leone d'oro veneziano nel 2012. 

[Leggi anche: I 10 migliori film asiatici della storia del cinema secondo il Festival di Busan]

Di certo sarà parecchio interessante vederlo per la prima volta alle prese con un budget così grande. Giusto per farvi capire la differenza, l'ultima pellicola di Kim, Stop, è stata girata tipo nel giro di 5 giorni e senza crew, solo il regista e i suoi due attori. Quanto sarà costata, 500 dollari? 1000, includendo pranzi e cene? Insomma, è uno abituato a lavorare fra pochi intimi e in assoluta libertà: riuscirà a gestire le pressioni che comportano le produzioni commerciali? Senza contare il fatto che è ormai risaputo quanto la Cina sia severa in fatto di censure e controlli!

Per ora, non rimane che attendere, incrociando le dita e sperando in un grande ritorno. Noi azzardiamo una previsione: non esisteranno mezzi termini, o ci troveremo un capolavoro assoluto o uno scempio che farà venir voglia di cavarsi violentemente gli occhi. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box