Ritratto di Deborha Alemanni
Autore Deborha Alemanni :: 11 Aprile 2014

Joel Surnow, autore di serie tv quali "24" e "Nikita" debutta al cinema con un film autobiografico centrato sul rapporto con il padre

Small Time di Joel Surnow

Lo sceneggiatore e produttore Joel Surnow, autore delle fortunate serie tv Nikita e 24 nonché produttore per Fox Channel, ha esordito alla regia cinematografica con il film Small Time, che esce nelle sale americane il 18 Aprile e segna il passaggio da una narrazione centrata sull’azione, su eroi sempre sul filo del rasoio, ad una storia decisamente più quotidiana e intimistica.
Surnow ha debuttato nel 1984 scrivendo per la serie Miami Vice, e per anni ha contribuito al successo di show che avevano tutti come elemento comune il mondo della polizia e della legge, ma dopo sei stagioni di 24 Surnow era pronto a cambiare aria. “Volevo essere il capo di me stesso” dice, e ribadisce quanto sarebbe difficile ora tornare in un sistema di produzione in cui non hai mai il completo controllo ma ogni decisione deve passare da almeno cinque o sei persone.
E il cambio di direzione si nota già a partire dalla scelta di raccontare una storia che niente ha a che fare con sparatorie, terrorismo e inseguimenti. Il soggetto per il film Surnow ce l’aveva nel cassetto dal lontano 1976, anno in cui si laurea alla UCLA di Los Angeles. Parla di un giovane che decide di lasciare il College e aiutare suo padre a gestire il suo business di auto usate. È una storia semplice, in gran parte autobiografica e ispirata alla figura di suo padre, un venditore ambulante trasferitosi a Los Angeles. Oltre trent'anni dopo, aiutato anche dal fatto che molti membri della troupe si sono tagliati il salario per abbassare i costi, Surnow è riuscito a completare questo film con un budget tutt'altro che notevole, ma che gli ha consentito di esprimersi in autonomia. Coinvolti nel progetto troviamo molti volti noti del piccolo schermo, a partire dal protagonista Christopher Meloni, noto ai più per Law and Order, passando per Amauri Nolasco (Prison Break) fino ad arrivare a Dean Norris, che di recente ha interpretato Hank in Breaking Bad.
“Ora”, dice Surnow “sto tornando ad occuparmi di progetti e cose che portino un po’ più la mia voce, invece che essere parte di un genere televisivo… raccontare storie vere di persone vere”.
Dopo la deludente esperienza di The Kennedys del 2011, show criticato e bocciato da History Channel, Surnow è ora in pausa a tempo indeterminato dalle serie tv, e chissà che Small Time non possa essere un punto di partenza per una nuova avventura sul grande schermo.

 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box