Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 28 Luglio 2018

Il documentario 78/52 (2017 – durata 93’) sul montaggio di Psyco di Alfred Hitchcock sarà in onda, in Prima TV, su Studio Universal (Mediaset Premium DT), il 30 luglio alle ore 21.15 e in replica il 3 agosto alle 17.10 e il 5 agosto alle 14.35

Psyco

Il documentario 78/52 (2017 – durata 93’) sul montaggio di Psyco di Alfred Hitchcock sarà in onda, in Prima TV, su Studio Universal (Mediaset Premium DT), il 30 luglio alle ore 21.15 e in replica il 3 agosto alle 17.10 e il 5 agosto alle 14.35

Psyco uscì nei cinema americani, nel 1960, e all’epoca Alfred Hitchcock era un regista ormai già ampiamente affermato, avendo all’attivo capolavori come: Rebecca, la prima moglie, Io ti salverò e Notorious – L’amante perduta. Il film Psyco però è uno dei più noti e sicuramente rivoluzionari che il regista abbia diretto. La protagonista del film, Janet Leigh, muore dopo mezz’ora dall’inizio del film, un vero colpo di scena che indusse il regista a dichiarare che nessuno sarebbe stato ammesso alla proiezione stampa dopo l’inizio della pellicola. Non voleva che qualche ritardatario perdesse Janet Leigh e la scena più importante.

78/52 si riferisce al numero di inquadrature (78) e al numero di tagli (52) della famosa sequenza della doccia, durata ben 3 minuti. Un’intera settimana dedicata solo a quella scena, rispetto alle quattro che ci sono volute per girare tutto il film.

Il regista Alexandre O. Philippe si addentra nel dietro le quinte che sottende alla realizzazione dell'iconica scena, soffermandosi non solo sulle scelte e sulle motivazioni cinematografiche ma anche nell’analisi del contesto sociologico che circonda quei tre intensi minuti di film che hanno contribuito a cambiare la percezione della violenza e dell’orrore al cinema.

La scena della doccia era significativa per Hitchcock, per motivi che risalivano alla seconda guerra mondiale, egli pensava che la Gran Bretagna e gli Stati Uniti fossero impreparati ad affrontare gli orrori e i pericoli della guerra.Sostanzialmente con quella sequenza, voleva comunicare agli americani di essere troppo sprovveduti. Pensavano forse di essere al sicuro nelle loro docce, a casa, con i familiari e vicini? Sbagliavano.

Si poteva  guardare la scena anche come l’incarnazione del crescendo delle paure che si insinuavano nelle famiglie americane negli anni ’50, tutte le paure esplodevano e venivano fuori in quel momento specifico.

Altra chicca, esaminata da O. Philippe, è l’analisi del quadro che Norman toglie per poter spiare Marion che fa la doccia. La scena ha un duplice valore. Il quadro è dell’inizio del XVII secolo, s’intitola, “Susanna e i Vecchioni” e tratta una storia di moralità e di adulterio ma anche di voyerismo. Ed è intrigante perché Marion (Janet Leight) che è nella doccia, cerca di lavare se stessa per aver commesso adulterio con un uomo sposato e Norman(Anthony Perkins) che è dall’altra parte della parete, rimuove il quadro voyeristico, per diventare lui stesso voyer, spiando la donna mentre è in bagno.

Scritto e diretto da Alexandre O. Philippe
Prodotto da Kerry Deignan Roy
Direttore della fotografia: Robert Muratore
Autore del montaggio: Chad Herschberger
Compositore: Jon Hegel

INTERVISTE
Walter Murch, ACE - Academy Award-Winning Editor and Sound Editor, ‘Apocalypse Now’, ‘The English Patient’, ‘The Conversation’, ‘The Talented Mr. Ripley’, ‘The Unbearable Lightness of Being’
Peter Bogdanovich - Director, ‘The Last Picture Show’, ‘Paper Moon’
Guillermo del Toro - Director/Producer, ‘Crimson Peak’, ’Pan’s Labyrinth’; Author, ‘Alfred Hitchcock’
Jamie Lee Curtis - Actor, ‘Scream Queens’, ‘Halloween’, Daughter of Janet Leigh
Osgood Perkins - Director, ‘February’, Son of Anthony Perkins
Danny Elfman - Score Adaptation, Gus Van Sant’s ‘Psycho’; Composer, ‘American Hustle’, ‘Beetlejuice’
Eli Roth - Director, ‘Cabin Fever’, ‘Hostel’, ‘The Green Inferno’
Elijah Wood, Daniel Noah & Josh Waller – SpectreVision
Bret Easton Ellis - Author, ‘American Psycho’
Gary Rydstrom - Sound, ‘Titanic’, ‘Finding Nemo’
Shannon Mills - Sound, ‘Doctor Strange’, ‘Inside Out’, ‘Iron Man’, ‘Pirates of the Caribbean’
Illeana Douglas - Actor, ‘Goodfellas’, ‘Cape Fear’; Author ‘I Blame Dennis Hopper, And Other Stories from a Life Lived In and Out of the Movies’
Marli Renfro - Body double for Janet Leigh in ‘Psycho’
Tere Carrubba - Alfred Hitchcock’s granddaughter
Stephen Rebello - Author of ‘Alfred Hitchock and the Making of Psycho’
Bill Krohn - Author, ‘Hitchcock at Work’
David Thomson - Author, ‘The Moment of Psycho’
Mick Garris - Director, ‘Psycho IV’, ‘Sleepwalkers’, ‘The Stand’
Karyn Kusama - Director, ‘The Invitation’, ‘Jennifer's Body’
Neil Marshall - Director, ‘The Descent’, ‘Game of Thrones’
Jeffrey Ford, ACE - Editor, ‘Captain America’ 1-2, ‘Avengers’ 1-2, ‘Iron Man 3’
Chris Innis, ACE - Academy Award-Winning Editor, ‘The Hurt Locker’
Bob Murawski, ACE – Academy Award-Winning Editor, ‘Spider-Man’ 1-3, ‘Army of Darkness’, ‘Drag Me to Hell’, ‘Oz the Great and Powerful’
Fred Raskin, ACE - Editor, ‘The Hateful Eight’, ‘Django Unchained’
Amy Duddleston, ACE - Editor, Gus Van Sant’s “Psycho” (1998)
John Venzon - ACE Editor, ‘South Park’, ‘Astroboy’, ‘Flushed Away’, ‘Storks’
Leigh Whannell - Writer / Producer, ‘Saw 1-6’, ‘Insidious 1-3’, ‘Cooties”
Richard Stanley - Writer Director, ‘Hardware’, ‘Island of Dr. Moreau’
Scott Spiegel - Director, ‘From Dusk Till Dawn 2: Texas Blood Money’
Aaron Moorhead and Justin Benson - Directors, ‘Spring’
Kreng / Pepijn Caudron - Composer, ‘Camino’, ‘Cooties’
Alan Barnette - Producer, ‘Hitchcock’
Marco Calavita - Chair, Department of Communications and Media Studies, Sonoma State University
Jim Hosney - AFI Film Historian
Timothy Standring - Gates Foundation Curator of Painting and Sculpture
Howie Movshovitz - Film Critic

Categorie generali: 

Facebook Comments Box