Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 4 Gennaio 2017

Da "Eraserhead" di David Lynch a "El Mariachi" di Robert Rodriguez, ecco alcuni film low-budget che non dovreste assolutamente perdervi

Eraserhead

Eccoci ancora con i nostri consigli di visione durante queste festività, e oggi, parliamo dei migliori film low-budget mai realizzati secondo Taste of Cinema. 

Il primo titolo che viene in mente, senza andare troppo in là col tempo, è sicuramente il miracoloso Tangerine di Sean Baker, realizzato con “soli” 100.000 dollari e un iPhone. Nella sua assoluta semplicità, trattasi di un film che ci ha ricordato tutte le potenzialità del cinema indipendente americano, quello vibrante di energia, stiloso, dritto al sodo, fresco. Il mondo se n'è accorto, e ha riempito l'opera di riconoscimenti.

Un altro autentico miracolo, poi, è sicuramente El Mariachi, esordio al lungometraggio di Robert Rodriguez. Era il 1992, e con soli 7000 dollari (davvero: 7000!) il nostro è riuscito a realizzare un cult che sprizza coolness da tutti i pori, e l'invidiabile abilità del cineasta sta nell'aver coperto tutti i limiti del suo budget escogitando le maniere più ingegnose (ad esempio, usava una sedia a rotelle per simulare i dolly!).

E in una lista di questo genere, potrà forse mai mancare Eraserhead di David Lynch? Chiaro che no. L'autore ebbe numerosi problemi con la lavorazione, non aveva mezzo soldo in tasca e nessuno, ovviamente, voleva finanziare un'operazione così bizzarra e anomala. Alla fine, dopo ben 4 anni e 20 mila dollari di budget raccattati con sudore, il nostro ce l'ha fatta, dando il via alla sua gloriosa carriera. 

Infine, un genere che ha sempre tirato fuori il meglio dal low budget, di sicuro, è l'horror, e basti pensare a capolavori come Bad Taste di Peter Jackson (30.000 dollari), La notte dei morti viventi di George. A. Romero (114.000 dollari) o Carnival of Souls di Herk Harvey (17.000 dollari).

Categorie generali: 

Facebook Comments Box