Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 20 Marzo 2015

Con un largo 19% di share, la prima puntata della nuova fiction Rai "La dama velata" conquista il pubblico e i fan della bella Miriam Leone, lanciata alla grande nella recitazione. La storia è ambientata a fine Ottocento, tra intrighi ed eredità

La dama velata

Glorioso inizio sul palinsesto italiano per la fiction La dama velata, che ha catalizzato l'attenzione di milioni di telespetattori la serata del 17 marzo e ha garantito alla Rai un'audience importante e decisiva; di certo c'era - pronto a scattare in batteria - tutto il popolo di fan della bella Miriam Leone a parteggiare per la protagonista, che non ha deluso le aspettative del suo seguito grazie a un'interpretazione convincente e a una storia che piace tanto al pubblico italiano.

Per compensare la suadente figura di Miriam Leone, la produzione ha scelto il giovane Lino Guanciale, attore con un background in teatro e già visto in Una grande famiglia e in Che dio ci aiuti. Nel cast ci sono anche Andrea Bosca, Lucrezia Lante Della Rovere, Luciano Virgilio, Francesco Salvi e Ilaria Spada. 

La storia è un adattamento di una serie pensata in sei puntate, che però è stata traslata nel periodo di fine Ottocento per questioni produttive: l'aspetto fondamentale della fiction è la compresenza di più generi, alcuni dei quali sono suggestioni da contesti letterari come il romanzo di formazione, per esempio. La vicenda della protagonista, abbandonata da bambina dalla nobile famiglia e costretta poi a tornare in società quando ormai è una donna, ricorda un po' il naturalismo francese e quelle figure di donne che si muovevano in punta di piedi attraverso vari contesti sociali.

[Leggi anche: Boccata d'ossigeno per le web series e fiction]

Avvia la prova gratuita su MUBI

Nella prima puntata Carla, la protagonista, viene strappata agli affetti di chi l'ha cresciuta - dopo che era stata ripudiata - proprio perché il padre ha combinato un matrimonio per lei: così, da una realtà umile e provinciale, la donna si ritrova con quella che oggi si chiamerebbe la "Trento bene" in una sorta di prigione dorata, dove deve anche stare attenta alle oscure trame di alcuni membri della famiglia che vogliono tagliarla fuori. 

Dopo aver deciso di fuggire con un amico d'infanzia, un incidente occorso a quest'ultimo impedisce di portare a termine il piano; così Carla si perde nella bella vita della città grazie a un nobile farfallone che le fa assaporare i piaceri mondani. Ma andrà tutto così liscio anche nella prossima puntata? E, soprattutto, riuscirà la seconda puntata a battere il quasi 20% di share dei primi due episodi?

Categorie generali: 

Facebook Comments Box