Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 7 Dicembre 2015

Dal capolavoro delirante e bizzarro di "American Horror Story" al nuovissimo "Ash vs Evil Dead" di Sam Raimi, ecco le migliori serie tv che non dovreste proprio perdervi

American Horror Story

Non che l'horror sia un genere particolarmente diffuso nel mondo seriale, ma di certo non mancano nemmeno delle assolute perle con cui tormentarci di incubi tramite i binge watching notturni. Il primo titolo che viene in mente, ovviamente, è il capolavoro American Horror Story, serie antologica giunta ormai alla sua quinta stagione, Hotel

Passando dalle case infestate ai manicomi, dalle streghe al circo, la creatura di Ryan Murphy e Brad Falchuk ha sempre dimostrato di avere un'inclinazione verso l'esagerazione più sboccata, tra sangue, uccisioni, scene di sesso bizzarre e altri innumerevoli deliri; il tutto, amplificato al massimo dal virtuosismo registico, dall'attenzione meticolosa verso il weirdo, e da alcune interpretazioni che rimangono impresse negli occhi e nel cuore, Jessica Lange su tutte.

Ancora: imprescindibile è certamente The Walking Dead, dramma postapocalittico e zombesco che prende il meglio di Romero adeguandolo ai ritmi televisivi odierni. D'accordo, alla sua sesta stagione diversi spettatori hanno pure iniziato a stancarsi di questi tizi perennemente in fuga infinita, ma è innegabile come la serie della AMC rimanga ancora un punto di riferimento nel panorama seriale, di quelli che ad ogni puntata continuano a catalizzare gli spettatori di tutto il mondo.

Per un mood un po' più british, segnatevi poi Penny Dreadful, che unisce in un unico pacchetto Dracula di Bram Stoker e Frankenstein, Dorian Gray e il Lupo Mannaro, immergendo il letale mix nell'affascinante Londra Vittoriana, mai così dark e avvolta da ombra oscure. Nel cast, tra gli altri: la sempre conturbante Eva Green, Josh Hartnett, e addirittura l'ex James Bond Timothy Dalton. 

[Leggi anche: "American Horror Story: Hotel", una scena lesbo tra Lady Gaga e Angela Bassett infiamma il web]

Infine, se True Blood vi risulta troppo teen e Les Revenants troppo riflessivo per essere un horror puro, datevi ad Ash vs Evil Dead, che vede il ritorno in scena del mitico Ash di Bruce Campbell, ancora una volta in lotta contro il male e armato del suo immancabile fucile e ancor più immancabile motosega. La goduria, quella più esplosiva, dinamica e contagiosa, è decisamente assicurata!

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box