Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 16 Maggio 2015

Da "Edward mani di forbice" a "Harry Potter e la pietra filosofale", diverse sono le pellicole divenute "vittime" di parodie porno, industria sempre sul pezzo e pronta a cavalcare il trend dei film famosi. Eccone alcune tra le più spassose

Pulp Friction

Che quella delle parodie sia una delle sottocategorie più prolifiche dell'industria pornografica è un fatto sotto gli occhi di tutti. Ci vuole impegno per trovare titoli sempre più deliranti, per cavalcare il successo di blockbuster e pellicole cult. Ecco ad esempio Pulp Friction, ispirato ovviamente al celebre film targato 1994 di Quentin Tarantino, solo che al posto di Uma Thurman, John Travolta e Samuel L. Jackson ci sono Blade Baran, J. R. Carrington e Dallas D'Amour. Battuta cult? “Quale dildo è tuo?” “Quello con su scritto cazzuto figlio di puttana!”. 

[Leggi anche: Le più spassose parodie porno dell'anno agli AVN Awards 2014]

Nel girone anche George A. Romero, e in particolare L'alba dei morti viventi. Solo che stavolta, gli zombi non risorgono per zombificare altre persone; infatti, come recita la tagline, le creature da abbattere sono in verità delle donne arrapatissime, di quelle che “succhiano, scopano, e ammazzano!”. Il film in questione è Dawn of the Head (tradotto più o meno come: L'alba del pompino), una maniera alternativa per vedere “persone che mangiano altre persone”. 

E se pensate che parodiare film come quelli citati sopra sia, in fondo, abbastanza automatico, l'industria non risparmia nemmeno uno dei film per famiglie più celebri degli ultimi anni, ovvero Harry Potter e la Pietra filosofale, trasformato per l'occasione in Whorry Potter & The Sorcerer's Balls (più o meno: Harry Fotter & Le palle del mago). L'impressione è che incantesimi come il Petrificus Totalus, qui, abbiano una valenza totalmente differente. 

Per rimanere in territori sulla via del fantasy, abbiamo poi uno dei film meglio riusciti di Tim Burton, Edward Mani di forbice, indelebile romance dalle tinte gotiche con Winona Ryder e un Johnny Depp versione musicista anni '80 alla Robert Smith. Non sappiamo se l'atmosfera dark sia rimasta, ma di certo le forbici no: ecco, infatti, Edward Penishands (Edward Mani di Pene), a quanto pare una pellicola particolarmente amata dai pornofili, di quelle recensite benissimo dalle riviste di settore. 

[Leggi anche: Porno o Arte? Scene di sesso esplicito in film d'autore]

Infine, per dimostrare come nessuno sia al sicuro, manco il più classico dei classici, è in lista pure la parodia porno di La vita è meravigliosa di Frank Capra, il cult natalizio per eccellenza, trasformato per l'occasione in Tits a Wonderful Life (Tette è una vita meravigliosa). Il film originale scaldava il cuore; questo, probabilmente, vi scalderà qualcos'altro...

Categorie generali: 

Facebook Comments Box